I Royal Scots, il più antico corpo di fanteria nell'esercito britannico, hanno prestato servizio in quasi tutte le principali battaglie combattute dall'esercito dal 1633 in poi. Uno dei reggimenti dalle più alte onorificenze durante la prima guerra mondiale, si ritiene che contasse 100.000 soldati attivi durante il conflitto.

Origini

  • Venne fondato nel 1633 come Royal Regiment of the Foot da Sir John Hepburn, che era stato incaricato da Carlo I di reclutare truppe per combattere in Francia.
  • Venne richiamato in Gran Bretagna nel 1661 in seguito alla dissoluzione del New Model Army e all'introduzione del Regular Army. Tutti i reggimenti futuri sarebbero stati coniati a suo modello.
  • Venne ribattezzato Royal Scots (Lothian Regiment) nel XIX secolo quando divenne il reggimento della contea di Edimburgo.
  • I Royal Scots intervennero in diversi conflitti: la Ribellione di Monmouth, l'insurrezione giacobita di Culloden, le guerre napoleoniche, la battaglia di Waterloo, le guerre di Crimea e le guerre boere.
  • Unì le forze con i King's Own Scottish Borders nel 2006 e divenne parte dei Royal Scots Borderers.

Fatti e numeri

Soprannomi

Nel XVII secolo, il reggimento ha partecipato ad un concorso vanto contro il reggimento francese di Piccardia, i cui soldati si vantavano di essere i guardiani della tomba di Cristo prima della sua resurrezione. I soldati scozzesi risposero per le rime e adottarono il soprannome di "Guardie del corpo di Ponzio Pilato".

Quando il 9° battaglione si unì al 7° battaglione, erano gli unici soldati in kilt del reggimento delle Lowlands, costituito da soldati delle Highlands, a essersi stabiliti ad Edimburgo. Pertanto vennero chiamati affettuosamente "Dandy Ninth".

Erano anche noti come "Primi ad avanzare, in posizione di testa e orgoglio dell'esercito britannico".

Motto

Nemo me impune lacessit (Nessuno mi attacca impunemente)

Marcia

Molti reggimenti hanno le proprie marce specifiche che tradizionalmente erano usate per radunare le truppe e sollevare il morale prima della battaglia.

  • Dumbarton's Drums (marcia veloce)
  • The Garb of Old Gaul (marcia lenta)

Tartan

Hunting Stewart (pantaloni)
Royal Stewart (suonatori di cornamuse, kilt e coperte)

Prima guerra mondiale

Alla vigilia della prima guerra mondiale i Royal Scots erano costituiti da 10 battaglioni, con altri otto stanziati nelle Lothians. Il 3° battaglione (Special Reserve) era stanziato a Glencorse, mentre altri sette erano battaglioni di forze territoriali (riservisti volontari) e avevano piazze d'armi sparse in tutta la regione.

  • I Royal Scots crearono 35 battaglioni di fanteria, 15 dei quali prestarono servizio sulla linea del fronte.
  • Dei 100.000 uomini che servirono durante la guerra, 11.162 vennero uccisi e 40.000 feriti.
  • I battaglioni del servizio attivo furono impegnati in ogni zona di battaglia: fronte occidentale e Dardanelli, Macedonia, Egitto e Russia settentrionale.
  • I soldati ricevettero un totale di 71 onori di battaglia e 6 Victoria Cross.


Per saperne di più, visitate il Royal Scots Regimental Museum.

Politica sui cookie

VisitScotland utilizza cookies per migliorare l'esperienza dell'utente sul nostro sito. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Si prega di leggere la nostra nuova politica sulla privacy e sui cookie per ulteriori informazioni.