Consigli sul Coronavirus (COVID-19). Trova le informazioni piu’ recenti sui viaggi e sulle attivita’ Good to Go (a prova di Covid)

Il Blog

12 frasi doriche e il loro significato

Impara a parlare come uno del posto con queste “rerr” (ottime) parole doriche e il loro significato. Da “bosie” a “bide” e oltre, la nostra guida a questo vivace dialetto scozzese ti aiuterà a goderti appieno la tua prossima visita nella Scozia nord-orientale!

AA ABOOT DORIC

Tutto quello che devi sapere sul dorico

Parlato ovunque da Keith (la prima “Scots Toun”) nel Moray Speyside all’Aberdeenshire e a sud fino a Dundee e Angus, il dorico è uno dei principali dialetti della lingua scozzese e decisamente il più musicale.

Dal ronzio dei “foggy bummers” (bombi) all’incanto di un “bonny gloamin” (un bel tramonto), il dorico è un dialetto pieno di espressioni meravigliose e vivaci che suscita orgoglio e un atteggiamento protettivo nei confronti di questa lingua da parte di chi lo parla.

Questo non vuol dire, però, che il dorico venga pronunciato allo stesso modo da tutti coloro che lo parlano. Da città a città, da villaggio a villaggio, da fattoria a porto di pesca, il vocabolario e le frasi doriche possono mostrare enormi differenze e le stesse parole hanno un suono molto diverso a seconda di dove ci si trova. Di conseguenza sentirai un’enorme gamma di parole doriche nel corso delle tue avventure nel nord-est della Scozia, a volta per descrivere la stessa cosa!

Per esempio, un gabbiano a Peterhead è un “pyool”. Tuttavia, se scorgi lo stesso volatile che scrocca fish and chips ad Aberdeen, allora potresti sentirlo chiamare “gallus scurry”. Ciascuna città e ciascun villaggio nella zona nord-orientale del Paese ha il suo carattere distintivo che viene riflesso nel Non aver paura a chiedere il significato di una frase ma, qualunque cosa tu faccia, evita assolutamente di chiamarlo “slang”! Dai un’occhiata al nostro breve glossario qui di seguito per un assaggio dell’idioma locale.

FOO DIV YE SPIK DORIC?

Come si parla il dorico?

"Foo're ye deein?"

“Foo’re ye deein?”

In dorico: Foo’re ye deein?

In italiano: Come va?

I locali che parlano dorico sono molto cordiali, quindi sentirai spesso questa frase nel tuo vagabondare nelle regioni del nord-est.

"Far div ye bide"

“Far div ye bide”

In dorico: Far div ye bide?

In italiano: Dove vivi?

Vorresti rispondere in dorico? Sei un “toonser” (cittadino) o un “teuchter” (campagnolo)!

"I’m fair trauchled"

“I’m fair trauchled”

In dorico: I’m fair trauchled.

In italiano: Sono esausto.

Con un’ampia scelta di attrazioni e attività nel nord-est, è proprio così che ti sentirai dopo aver trascorso un’intera giornata a esplorare i dintorni!

 

"Dinna fash yersel"

“Dinna fash yersel”

In dorico: Dinna fash yersel.

In italiano: Non preoccuparti.

Come se non fosse già abbastanza complicato, “fash” sta anche per “fish”, pesce, in dorico!

"Cam ower an gie’s a bosie"

“Cam ower an gie’s a bosie”

In dorico: Cam ower an gie’s a bosie.

In italiano: Vieni qui e dammi un abbraccio.

Nelle situazioni ambigue, un bel “bosie” risolve la maggior parte dei problemi.

"Like snaa aff a dyke"

“Like snaa aff a dyke”

In dorico: Like snaa aff a dyke.

In italiano: Come la neve su un muro.

Nel nord-est, i dolcetti golosi come buoni “butteries” (panini gustosi e saporiti in sfoglia) non “vanno a ruba”, ma spariscono “like snaa aff a dyke”!

"I’m pechin"

“I’m pechin”

In dorico: I’m pechin.

In italiano: Sono senza fiato.

Una passeggiata lungo lo spettacolare Sentiero costiero dell’Aberdeenshire ti lascerà senza fiato per molti motivi!

"Ye’re a sicht fer sair een"

“Ye’re a sicht fer sair een”

In dorico: Ye’re a sicht fer sair een.

In italiano: Una visione celestiale.

Il pesce appena pescato, una pinta di birra artigianale fredda, una bistecca di Aberdeen Angus famosa in tutto il mondo e un delizioso Cullen Skink sono solo alcune delle delizie che troverai nella dispensa del nord-est che ti faranno pronunciare questa frase!

"If yer bradie’s ower het, ye’ll hae tae blaa it"

“If yer bradie’s ower het, ye’ll hae tae blaa it”

In dorico: If yer bradie’s ower het, ye’ll hae tae blaa it.

In italiano: Se il tuo tortino/pasticcio è troppo caldo, devi soffiarci sopra.

Un avvertimento pronunciato nelle botteghe di “pastries” in tutto il nord-est!

"Fit they deein doon the herbour wi aa thon crans an larries"

“Fit they deein doon the herbour wi aa thon crans an larries”

In dorico: Fit they deein doon the herbour wi aa thon crans an larries?

In italiano: Cosa stanno combinando al porto con tutte quelle gru e quei camion?

Nel nord-est il porto è il cuore di molte cittadine e villaggi costieri.

"It’s aye caul in Aiberdeenshire in November, myne an hap up"

“It’s aye caul in Aiberdeenshire in November, myne an hap up”

In dorico: It’s aye caul in Aiberdeenshire in November, myne an hap up!

In italiano: Fa sempre freddo nell’Aberdeenshire a novembre; ricordati di coprirti bene!

Per citare una frase famosa del comico scozzese Billy Connolly, non esiste il brutto tempo, solo l’abbigliamento sbagliato!

"Fit a loon"

“Fit a loon”

In dorico: Fit a loon!

In italiano: Che tipo!

Nel nord-est, non ci sono “ragazzi” e “ragazze”, ma “loons” e “quines”.

WANT TE KEN MAIR?

Vuoi saperne di più?

Lo scozzese, la lingua “mither”, o madre, a cui appartiene il dorico, è solo una delle tre lingue native parlate oggi in Scozia, insieme all’inglese e al gaelico scozzese.

Ti interessa conoscere meglio la nostra lingua originaria? Sfoglia la nostra guida alla lingua e alla storia gaelica.

Se desideri approfondire il dorico, procurati il Robert Gordon University’s Doric Dictionary o guarda il documentario sul dorico dell’Università di Aberdeen!

Dai un’occhiata anche a:

 

Comments