Consigli sul Coronavirus (COVID-19). Consultando la nostra pagina web potrete trovare maggiori informazioni su come visitare la Scozia durante il Covid19.

Il Blog

12 ESPERIENZE UNICHE ED INSOLITE CHE PUOI FARE NELLE SHETLAND

Festeggia l’Anno delle Coste e delle Acque della Scozia e scopri cosa significa vivere nella parte più a Nord del Regno Unito. Nelle Shetland c’è  un mondo nuovo che ti aspetta.  Anche se per ora non puoi visitarlo, questo è il momento giusto per organizzare la tua vacanza da sogno nell’estremo Nord del Regno Unito.

In questo arcipelago straordinario, situato tra l’Atlantico ed il mare del Nord, la vita è dettata dall’Oceano. Scopri un nuovo senso di libertà tra la natura selvaggia di queste isole che, pur trovandosi a 60° di Latitudine Nord, sono facilmente accessibili sia tramite traghetto che aereo.  In queste isole ti aspetta una natura di una bellezza selvaggia, ma anche una società dinamica, progressista e ricca di cultura.

Se sei incuriosito da questa premessa ecco una lista di esperienze uniche ed insolite che puoi fare nelle Shetland.

RESTRIZIONI INERENTI AL COVID-19

La maggior parte della Scozia si trova in un lockdown temporaneo fatta eccezione per alcune comunità isolane che si trovano a livello 3 di restrizioni. Ti preghiamo di rispettare le restrizioni attualmente in vigore e di tenere a mente queste idee di viaggio per le tue vacanze future. Leggi di più sui cinque livelli di restrizioni per il Covid-19 per organizzare e prenotare le  in anticipo le tue vacanze future. Puoi controllare qui i business ‘Good to Go’ che hanno effettuato una valutazione del rischio Covid-19.

1. SCOPRI DELLE ISOLE VERAMENTE REMOTE

Gaada Stack, Isle of Foula

Gaada Stack, Isola di Foula

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fuggi in una delle isole più belle e più remote di tutto il Regno Unito: l’isola di Foula. In quest’isola puoi trovare faraglioni impressionanti, tra i più alti della Gran Bretagna, ed uno spropositato numero di uccelli in confronto alla popolazione di appena 30 persone. Più vicino all’isola principale delle Shetland puoi trovare l’isola di Papa Stour ed osservare dal vivo come l’oceano Atlantico rimodella le sue coste creando stupendi archi, faraglioni e grotte.

Nel mare del Nord troverai anche le isole di Out Skerries, le isole più ad est delle Shetland. Ad Out Skerries ti aspettano panorami stupendi, una sorprendente varietà di flora e fauna selvatica ed il caloroso benvenuto dagli abitanti del luogo. Non perdere l’occasione di visitare la vicina isola di Whalsay, dove puoi trovare il campo da golf a diciotto buche più a nord della Gran Bretagna, dei panorami spettacolari e una fauna marina sorprendente. L’isola di Fair si trova poco più a sud ed è talmente famosa per i suoi prodotti a maglia, per la varietà di uccelli di mare, per il suo ricco patrimonio culturale e per lo spirito comunitario dei suoi abitanti da non aver bisogno di alcuna introduzione.

Lo sapevi che?

L’arcipelago delle Shetland è composto da circa 100 isole, 16 delle quali sono abitate. Quante isole riuscirai a visitare? Inizia il tuo giro delle isole con un volo a bordo di un minuscolo aereo ad otto posti –un’esperienza indimenticabile! Oppure fai un giro in traghetto o noleggia una barca con Shetland Sea Adventures. Tieniti aggiornato sul passaporto delle isole Scozzesi che uscirà presto per aiutarti ad esplorare tutte le isole.

2. ESPLORA UN VULCANO ESTINO NEL PARCO GEOLOGIO DELLE SHETLAND

Hillswick sea stacks, Eshaness, Northmavine

Faraglione di Hillswick, Eshaness, Northmavine

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In quale altro posto potresti camminare sulla crosta oceanica, esplorare un vulcano estinto ed affondare i piedi nella sabbia nell’arco di una sola giornata? Nelle isole Shetland puoi ammirare i faraglioni più alti della Gran Bretagna, le baie tranquille e le spiagge sabbiose e altre numerose conformazioni geologiche impressionanti, alcune risalenti fino a 3 milioni di anni fa. Grazie a questo patrimonio geologico le isole hanno ricevuto lo status di ‘parco geologico globale dell’UNESCO’, titolo riservato solo ad altre sette aree del Regno Unito.

Questo arcipelago presenta uno dei paesaggi più diversificati d’Europa tenuto conte delle ridotte dimensioni di questa zona, grazie alle impressionanti rocce e conformazioni rocciose. Osserva dal vivo la meraviglia di origini vulcaniche degli scogli color viola acceso di Eshaness, l’ esempio eccezionale di Glen Fault che si trova nella spiaggia di Back Sand ad Ollaberry, ed il tombolo ancora attivo più grande del Regno Unito nell’isola di St Ninian.

Lo sapevi che..

Grazie al suo isolamento, l’arcipelago delle Shetland ha una flora molto peculiare. La riserva naturale di Keen of Hamar, nell’isola di Unst, è senz’altro l’attrazione più interessante da visitare per gli esperti di botanica. Qui puoi trovare gli unici esemplari in tutto il mondo di stellaria di Edmondston che prende il nome da Thomas Edmondstron, un famoso giovane botanico del diciannovesimo secolo originario dell’isola di Unst.

3. GUARDA IN ALTO VERSO IL CIELO PER VEDERE IL ‘SIMMER DIM’ (IL TRAMONTO)

Osserva lo spettacolo della mezzanotte di mezz’estate nelle Shetland e goditi le lunghe giornate estive con 19 ore di luce solare. Il simmer dim è il nome con cui viene chiamato il tramonto lungo una notte intera, quando il sole scompare brevemente poco al disotto della linea dell’orizzonte per poi ricomparire, trasformando il tramonto in alba. Il crepuscolo diventa aurora e non fa mai buio. Potresti perfino uscire per una partita di golf a mezzanotte! I cieli notturni invernali delle Shetland sono egualmente straordinari. Siediti sotto le stelle e tieni gli occhi ben aperti per vedere l’aurora boreale, anche chiamata dai locali ‘Mirrie Dancers’.

Lo sapevi che…

Nel 2022 tutti gli sguardi saranno puntati sul cielo delle Shetland quando nell’isola di Unst aprirà il nuovo centro spaziale delle Shetland. L’isola più a nord delle Shetland ospiterà il primo lancio commerciale di un satellite nel Regno Unito, portando le Shetland al centro della crescente industria spaziale globale.

4. SCOPRI LA FORZA DEL MARE

Nessun posto nelle Shetland si trova a più di 5km di distanza dal mare. Con le sue 1700 miglia di costa, l’acqua cristallina, i porti naturali e le baie secluse, questo arcipelago è il paradiso per gli amanti degli sport acquatici.

Rema intorno agli scogli di granito di Muckle Roe, tra le acque azzurre e cristalline, ed esplora le incredibili grotte nascoste ed i tunnel con una guida esperta del gruppo Sea Kayak Shetland. Oppure rifrescati con una nuotata in mare aperto partendo da una delle spiagge nascoste delle Shetland (Dai un’occhiata al gruppo di nuoto in mare aperto ‘Selkies’)

Per scoprire appieno le Shetland ed esplorarle in modo nuovo perché non provi un viaggio a vela sul Cigno, uno stupendo modello di ‘Fifie’, un’imbarcazione tradizionale a vela in legno costruita nelle Shetland nel 1900. Non è necessario avere alcuna esperienza.

Lo sapevi che…

Grazie ai migliori venti d’Europa, alle onde e alle maree, le isole Shetland sono al vertice per l’energia rinnovabile e pioniere nello sviluppo dell’energie del moto ondoso, eolica e mareomotrice. Il Bluemull Sound, la centrale di energia mareomotrice situata in mare aperto nello stratto tra Yell e Unst, è la prima in tutto il mondo a fornire energia alla rete elettrica.

5. GUARDA LE ORCHE DALLA COSTA

L’arcipelago delle Shetland essendo circondato da acque profonde, è uno dei luoghi migliori del Regno Unito per osservare la fauna marina.  Tieni gli occhi ben aperti per scorgere il piccolo branco di orche(anche chiamate ‘killer whales’) semi-residenti del luogo. Le orche cacciano le foche vicino alla costa, per questo motivo gli avvistamenti sono frequenti nel periodo tra Aprile e Settembre.

Nelle coste di Mousa, Scatness e Sumburgh Head si trovano 6,000 foche comuni e 3,000 foche grigie e se fai un giro in barca intorno a Yell Sound potresti scorgere le focene e occasionalmente qualche branco di delfini. Fai una visita guidata con Shetland Nature o Shetland Photo Tour e se sei fortunato potresti persino vedere l’elusiva lontra di mare. Le Shetland infatti ospitano il numero maggiore di lontre di tutta Europa!

Lo sapevi che?

Questo arcipelago è anche famoso per i graziosi pony delle Shetland, nativi del luogo, e per la fauna selvatica spettacolare. D’estate i faraglioni ospitano milioni di razze diverse di uccelli, tra i quali le pulcinelle di mare, uccelli simili a pappagalli conosciuti dalla gente del luogo con il nome di ‘tammy norries

6. SENTI LO SPIRITO DEI VICHINGHI

Le Shetland un tempo facevano parte del mondo dei Vichinghi. Questi temuti guerrieri hanno lasciato tracce della loro presenza dai nomi di posti come St Olaf Street alle testimonianze materiali che continuano a riapparire in superficie in tutte le isole. A Jarlshof e Old Scateness in South Mainland e nell’isola di Unst puoi osservare le tracce di insediamenti vichinghi e l’isola di Unst ha la più alta concentrazione di “case lunghe” rurali dei Vichinghi di tutto il mondo.

Assisti ad ‘Up Helly Aa’ il festival del fuoco più grande di tutta Europa che si tiene ogni anno nell’isola di Lerwick a ed è una testimonianza tangibile del passato Vichingo. Durante il festival puoi assistere alla parate dei nobili guerrieri Vichinghi (Jarl) che con torce a mano danno fuoco ad una replica di una drakkar, nave tradizionale vichinga. Non perderti il festival rurale del fuoco, tra Gennaio e Marzo, che si conclude con una notte di canti e balli.

Lo sapevi che?

Nella Shetland una volta si parlava il Norreno, una lingua molto simile al faroese e all’islandese, fino a circa la metà del 1700. L’antico parlamento dei Vichinghi si riuniva a Tingwall, nelle Shetland. Scopri di più sul significato del nome di alcuni luoghi nelle Shetland.

7. SCOPRI LA MUSICA DELLE SHETLAND

La vivacità dello scenario musicale delle Shetland ti lascerà sorpreso. Le Shetland hanno la reputazione mondiale di centro di sviluppo della creatività musicale. La musica per violino è predominante nella tradizione musicale del luogo e si è sviluppata nei secoli da quando questo strumento fu introdotto nelle isole, intorno al 1700. Il violino è uno strumento di facile trasporto e grazie alla mobilità della gente delle Shetland, un tempo prevalentemente dedita al commercio e alla pesca, la tradizione musicale del luogo ha subito l’influenza di diverse correnti musicali di tutto il mondo. In questo misto musicale si è sviluppato il suono unico delle Shetland.

Quando le restrizioni attualmente in atto a causa del Coronavirus verranno sollevate ti aspetta una baldoria musicale da non dimenticare con un programma ricco di eventi musicali per tutto l’anno inclusi il festival di musica folk delle Shetland, il festival della fisarmonica e del violino delle Shetland , il festival Folk Frenzy e l’Unst Fest. Puoi anche portare con te il tuo strumento musicale e prendere parte ad una delle tante sessioni musicali improvvisate che hanno luogo nei pub locali.

Lo sapevi che?

Organizza il tuo viaggio con un sottofondo musicale e dai il tuo appoggio agli artisti delle Shetland. Dai un’occhiata a Kevin Henderson, il famoso suonatore di violino (E membro fondatore del premiato gruppo musicale Fiddlers Bid), agli Haltadans, al quartetto Herkja, ad Arthur Nicholson, musicista di talento e ai giovani musicisti del gruppo Fjanna.

*A causa delle attuali restrizioni dovute ala pandemia di coronavirus tutti gli eventi potrebbero essere soggetti a cambiamenti o a cancellazioni.

8. FAI ATTENZIONE AI TROWS

Una delle leggende più amate delle Shetland è quella dei Trows,  il piccolo popolo che abita nelle colline. Per secoli gli abitanti delle Shetland hanno dovuto sopportare i loro comportamento irrispettoso nei confronti degli esseri umani. I dispetti più comuni dei Trows variano dal rubare il cibo ed il bestiame a rapire perfino i bambini.

I Trows amano la musica per violino ed il ballo. In passato spesso rapivano dei musicisti e li trasportavano nelle loro dimore sotterranee costringendoli a suonare per giorni. I musicisti che erano stati fatti prigionieri non avevano alcuna cognizione del passare del tempo finché non venivano liberati dopo giorni, mesi o addirittura decenni.

La maggior parte dei Trows hanno abbandonato le isole nel diciannovesimo secolo ma li si può ancora trovare nell’isola di Fetlar. Si dice che spesso si radunino intorno all’antico cerchio di pietre di Haltadans. Secondo alcune leggende le pietre erano una volta un suonatore di violino e sua moglie, circondati da Trows che danzano. Sorpresi dal sorgere del sole si erano tramutati in pietra! Puoi anche visitare il trowie kowe nel Shetland Museum and Archive. Ricordati che stai entrando a tuo rischio e pericolo!

Lo sapevi che …

I motivi per violino di Fetlar sono tra i più antichi delle Shetland e si dice che siano stati composti dai trows. Puoi imparare di più sul folklore di Fetlar nel Fetlar Interpretative Centre. Già che ci sei, prenditi il tempo che ti serve per esplorare l’isola. Fetlar deve il suo soprannome di ‘giardino delle Shetland’ alla sua vegetazione lussureggiante ed è anche rinomata per la sua fauna selvatica unica e gli uccelli come il raro falaropo beccosottile.

9. DOVE I MESTIERI TRADIZIONALI INCONTRANO L’ARTE MODERNA

Scopri le stupende opere d’arte e di artigianato ispirate dal panorama fantastico, dalla cultura e dal patrimonio storico delle isole. Tra queste vi sono l’arte dell’intaglio del legno, le tecniche tradizionali del lavoro a maglia trasmesse di generazione in generazione, l’arte contemporanea e la gioielleria originale.

Segui il percorso dell’artigianato delle Shetland e fai una sosta a Burra Bears, la compagnia che si occupa della lavorazione a mano di orsacchiotti di peluche utilizzando il materiale di riciclo delle maglierie dell’isola di Fair. Fatti un regalo comprando prodotti del luogo come gli eleganti gioielli d’argento prodotti da Red Houss Shetland e gli originali maglioni del designer Nielanell oppure prendi parte ad un workshop di lavoro a maglia nell’isola di Fair con la Janette Budge.

Gli amanti dell’arte possono ammirare il meglio dell’arte contemporanea e dell’artigianato di qualità delle Shetland nella Shetland Gallery, nell’isola di Yell, oppure nella Bonhoga Gallery nello stupendo mulino di Weisdale. Non perderti la Shetland Jewellery con i suoi gioielli ispirati alla mitologia Scandinava, alla fauna del luogo e ai design Celtici.

Lo sapevi che?

Le pecore native del luogo più a nord della Gran Bretagna furono introdotte dai Vichinghi. Esplora l’arte del lavoro a maglia nelle isole durante la settimana della lana delle Shetland, un evento che ha luogo a fine Settembre ed è dedicato alla celebrazione dell’industria tessile e della maglieria dell’isola. Puoi anche vedere gli eventi virtuali che hanno avuto luogo nelle Shetland nel 2020.

10. VISITA LA FERMATA DELL’AUTOBUS PIÚ FAMOSA (ED INTERESSANTE) DEL REGNO UNTIO

Se Unst è una delle tappe che hai scelto per il tuo giro delle isole non perderti la pensilina per la fermata dell’autobus di Bobby, uno dei luoghi più pittoreschi ed interessanti della Scozia e probabilmente l’unica fermata dell’autobus divenuta attrazione turistica.

L’affascinante storia di questa pensilina ebbe inizio 25 anni fa. Un bambino di sei anni, Bobby Macauley, era solito raggiungere la fermata in bicicletta per prendere l’autobus per andare a scuola. Quando la pensilina fu rimossa il bambino fece appello al giornale locale, la sua lettera fu pubblicata ed in risposta fu costruita una nuova pensilina. In seguito accadde qualcosa di strano ed inspiegabile: alcuni oggetti iniziarono a comparire sotto alla pensilina come un tavolino di vimini, un sofà, un microonde, un tappeto e delle tende. In seguito, fecero la loro comparsa anche un televisore ed un paio di criceti finti. Nessuno dei 500 abitanti dell’isola ammise di essere il responsabile.

Questa insolita pensilina di attesa dell’autobus divenne così una meta turistica da non perdere nell’isola di Unst grazie alla creatività della “ Bobby’s Bus Shelter Executive Board” che si occupa di cambiare le decorazioni e l’arredamento della fermata ogni anno. Alcuni dei temi che sono stati adottati nell’arredamento sono il giubileo della regina, lo spazio, il voto alle donne, i velieri e la vita sott’acqua. É diventata così famosa che turisti di tutto il mondo si fermano a fare una foto e per firmare il libro dei visitatori.

Lo sapevi che…

Mentre ti trovi a Unst non mancare di fare una visita alla riserva naturale nazionale di Hermaness dove puoi vantarti di essere “ La persona che si trova più a Nord della Gran Bretagna”. Da lì puoi seguire il percorso che ti porterà in cima agli scogli per una vista mozzafiato del faro di Muckle Fugga e potresti anche scorgere le sule che si tuffano in mare e le pulcinelle di mare. Per concludere la giornata goditi una fetta di torta al Victoria’s Vintage Tearooms.

11. ASSAGGIA UNA DELLE MIGLIORI CUCINE A BASE DI PESCE DEL REGNO UNITO

Le acque lungo le coste delle Shetland e le baie incontaminate creano le condizioni ideali per delle risorse quasi interminabile di pesce fresco e saporito e di crostacei. Le forti correnti delle maree creano un habitat eccellente per i salmoni mentre le famose cozze  succulenti delle Shetland crescono spontaneamente sulle corde sospese sul mare.

Il mare è una fonte continua d’ispirazione per i ristoranti di tutte le isole. Assaggia il tradizionale haddock, lo sgombro e l’ippoglosso al Frankies Fish & Chips a Brae, goditi un piatto di salmone affumicato al Busta House Hotel oppure assaggia il granchio di Burra e le cozze di Yell al Fjara Café Bar a Lerwick. Oltre a pesci tradizionali come l’haddock i ristoranti spesso offrono pesci più insoliti come la molva ed il rombo giallo. Il pesce ed i crostacei delle Shetland vengono serviti freschi, affumicati o sottaceto-una retaggio del passato scandinavo dell’isola.

Lo sapevi che…

La pesca è parte integrante del patrimonio culturale delle Shetland ed è una componente importante della cultura attuale. Le Shetland vantano un’industria della pesca tra le più sostenibili ed innovative di tutta Europa. Lerwick è il secondo più grande porto della pesca d’Europa e le Shetland hanno più pesce di tutta l’Inghilterra, il Gallese e L’Irlanda del Nord messi assieme. Scopri i cibi e le bevande eccezionali del luogo, trova ricette ispiranti e compra alcuni prodotti del luogo su Taste of Shetland.

12. IMPARA A PARLARE IL DIALETTO DELLE SHETLAND

Il dialetto delle Shetland, anche detto Shetlandic, è un misto di Scozzese antico con una forte componente di norreno. É una delle varianti più distinte dello Scozzese e riflette pienamente la storia delle isole.

I vichinghi arrivarono nel nono secolo ed introdussero la loro lingua, il norreno antico,  nelle Shetland. Le Shetland divennero  poi parte del regno Danese-Norvegese fino al 1469, quando le isole furono date in pegno dal re Danese alla corona Scozzese come parte di un accordo matrimoniale.

Il dialetto moderno delle Shetland è ancora una lingua parlata, con una forte tradizione orale di leggende, opere teatrali e canzoni. Ha molti elementi in comune con alcune varianti antiche dello Scozzese anche se la componente Norvegese del dialetto è piuttosto evidente nei nomi di luoghi, nel lessico, nelle espressioni e nella pronuncia.

Lo sapevi che…

Puoi scoprire di più sulle Shetland su Shetland ForWirds ed esplorare i suoni del dialetto nella mappa sonora delle isole. La maggior parte delle persone che parlano l’Inglese non dovrebbe avere alcun problema nel comprendere la parlata degli abitanti delle Shetland ma qui abbiamo aggiunto alcune parole insolite che potresti sentir usare

  • Peerie – piccolo
  • Muckle –grande
  • Foy – celebrazione
  • Spree –baldoria
  • Smooriekin – un bacio
  • Blyde – felice (wir blyde ta see you! siamo felici di vederti!)
  • Vexed – scusa
  • Toorie – cappello di lana
  • Tammie norie – pulcinella di mare
  • Maali – fulmaro
  • Solan – sula
  • Come awa in – invito ad entrare in casa
  • Spaegie – dolore muscolare causato dall’eccessivo esercizio fisico
  • Aa my mindin  – as long as I can remember.
  • As for dat! – che cosa ti aspettavi?!
  • Da laek a dat! – che roba! (detto di qualcosa di oltraggioso)
  • Fine day a wadder – un giorno di bel tempo
  • Jöst weel back – sono appena tornato
  • Daander – una passeggiata facile

 

SOGNA ORA, VIAGGIA IN FUTURO!

NorthLink ferry to Shetland

I traghetti NorthLink per le Shetland

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anche se non è ancora possibile viaggiare puoi continuare a sognare e iniziare ad organizzare i tuoi viaggi futuri su www.shetland.org.

É più facile raggiungerci di quanto pensi. Puoi prenotare il tuo volo per l’aeroporto di Sumburgh con la compagnia aerea Scozzese Loganair oppure puoi iniziare la tua avventura con un confortevole viaggio notturno in traghetto da Aberdeen a Kirkwall con i traghetti NorthLink. Leggi  alcuni punti semplici per un viaggio in sicurezza con Loganair  ed i dodici modi di viaggiare sicuri con Northlink.

 

Comments