Non dovete percorrere chilometri fuori città campagna per godervi degli stupendi paesaggi, respirare aria fresca e fare un po’ di esercizio fisico. Le città della Scozia infatti, non sono solo ideali per chi ama camminare, ma ospitano anche diverse bellezze naturali che potreste ammirare in parchi, nei percorsi lungo i corsi d’acqua e negli spazi verdi urbani. Una passeggiata è senza dubbio anche il modo migliore per scoprire i tesori nascosti, l’architettura del passato e le attrazioni. Lasciatevi ispirare da questa guida su itinerari da poter seguire sia all'interno delle città sia nei loro dintorni. Questi percorsi sono flessibili, facili da seguire e rendono le passeggiate nelle città scozzesi un'esperienza piacevole in qualsiasi stagione.

Aberdeen

Aberdeen Beach summer

Seguite un percorso circolare attorno alla terza città più grande della Scozia. Affacciata sul Mare del Nord, per quattro decenni Aberdeen è stata il cuore pulsante dell’industria petrolifera del Regno Unito. I tempi sono magari cambiati, ma Aberdeen ha conservato la sua vibrante vita cosmopolita. Infatti, vanta un'invidiabile gamma di ristoranti, bar e negozi sparsi nelle diverse zone della città, oltre a svariati monumenti molti dei quali sono stati realizzati con granito di estrazione locale. Seguite l' itinerario che vi porterà lungo alcuni dei simboli architettonici più amati della città, ammirando la spianata della sua spiaggia in leggera pendenza prima di ritornare al punto di partenza lungo le sponde alberate del fiume Don.

Aberdeen è il punto di partenza ideale per esplorare l’Aberdeenshire.

Scoprite l’Itinerario dei castelli della Scozia e la Via del whisky di malto scozzese attraverso la nota regione dello Speyside.


Marischal College Aberdeen city centre

Che cosa potete vedere?

  • Spiaggia di Aberdeen. Ammirate le incantevoli vedute della costa dell’Aberdeenshire lasciandovi trasportare dalle prodezze di chi pratica paddle board e dei surfisti che cavalcano le onde... con un po’ di fortuna, potreste persino scorgere un delfino che fa un salto sull'acqua.
  • Riserva naturale di Donmouth. Una riserva naturale dove il fiume Don sfocia nel mare. Potreste scorgere diverse specie di uccelli, come beccacce di mare, pettegole, anatre quattrocchi e voltapietre, e persino qualche foca.
  • Il ponte di Brig o' Balgownie. Risalente al XII secolo, ma in gran parte ricostruito nel corso del XVII secolo, questo affascinante ponte pavimentato è tra i più antichi del Regno Unito: su un lato vi sorgono dei pittoreschi cottage in pietra, mentre sotto vi scorre il fiume Don.
  • Il parco di Seaton. Godetevi ventisette ettari di spazio verde all’aperto. Da qui potete seguire la Passeggiata della cattedrale fino a St Machar’s. In estate il sentiero è fiancheggiato da fiori.
  • St Machar’s Cathedral. Varcate la soglia di questo magnifico edificio, un raro esempio di cattedrale fortificata, e sollevate lo sguardo per ammirare gli stemmi araldici del soffitto. Si dice che alcune parti del corpo di William Wallace siano sepolte qui.
  • La strada principale con i negozi. Tornate alla vibrante vita cittadina mentre passeggiate lungo la storica arteria centrale, fermandovi lungo il percorso per ammirare il municipio in stile neogotico, con le sue torri fiabesche, e l’altrettanto magnifico King’s College dell’Università di Aberdeen che risale al 1495.
  • Il Marischal College. Benvenuti al secondo edificio in granito più grande al mondo. Con le sue spirali ornate che si proiettano verso il cielo, è considerato una delle meraviglie architettoniche della Scozia.

Glasgow

Kibble Palace Glasgow Botanics

Con oltre novanta parchi sparsi per la città, a Glasgow non avrete che l’imbarazzo della scelta in quanto a passeggiate. La cosa potrà magari sorprendervi visto che fu una vera potenza industriale in epoca vittoriana. Oggi, vanta uno dei centri urbani più intriganti del Regno Unito e, si rivelerà in tutta la sua bellezza, se accettate di fare due passi nel suo famoso Kelvingrove Park, per poi esplorare a piedi le sue bellezze architettoniche e alcuni dei suoi numerosi spazi verdi. Vi renderete rapidamente conto che Glasgow si merita fino in fondo il suo antico nome gaelico di "caro luogo verde".

Potreste seguire la Kelvin Walkway. Iniziate, o concludete, la vostra escursione nel parco e costeggiate il fiume Kelvin, passando sotto Kelvinbridge fino a raggiungere I Giardini Botanici. Chi ama passeggiare potrebbe proseguire visto che il sentiero si unisce alla West Highland Way.

Glasgow University Kelvingrove Park

Che cosa potete vedere?

  • Kelvingrove Park. Questo grande parco pubblico del XIX secolo si estende su entrambe le rive del fiume Kelvin ed è altrettanto affascinante ora di quanto non lo fosse al culmine della rivoluzione industriale.
  • I Giardini Botanici di Glasgow. Nelle giornate più fredde, effettuate una piccola deviazione e rifugiatevi nell'enorme serra di Kibble dove vi accoglierà un ambiente caldo-umido e in cui sarete circondati da meravigliosi profumi e da splendidi esemplari floreali che vi sono coltivati.
  • La Mitchell Library. Eretta in stile neoclassico nel 1891, la Mitchell Library è una delle biblioteche pubbliche più grandi d’Europa e uno dei monumenti più distintivi di Glasgow: la sua cupola verde in rame domina, infatti, lo skyline della città.
  • La Stewart Memorial Fountain. Proseguite oltrepassando le aiuole elegantemente curate fino a raggiungere questa magnifica fontana eretta in memoria di Lord Provost Robert Stewart, che aveva il compito di portare alla città l’acqua dolce del Loch Katrine. Sul monumento sono raffigurate immagini della regione dei Trossachs dove si trova il lago in questione.
  • Il palco dell’orchestra di Kelvingrove. Risalente agli anni ‘20, questo palco è circondato da un anfiteatro ed è stato restaurato poco prima che Glasgow ospitasse i Giochi del Commonwealth.
  • Park Circus. L’ultimo tratto di questa passeggiata vi conduce a uno degli indirizzi più ambiti (per non dire più costosi) di Glasgow. Questa terrazza vittoriana in leggera pendenza vanta uno dei codici postali più prestigiosi della città .

Inverness

Ness Walk Inverness

Inverness è il punto di partenza perfetto per chi intende esplorare i numerosi sentieri, montagne e vallate delle Highlands scozzesi. Ma, non è necessario lasciare la città per godersi delle passeggiate che combinino stupendi panorami, famosi monumenti storici ed incantevoli ambienti naturali.

Che cosa potete vedere?

  • Leakey's Bookshop. Il centro storico di Inverness ospita una vasta gamma di edifici storici. Ma forse la cosa più intrigante è questa chiesa sconsacrata del XVIII secolo. Entrate e sfogliate centinaia di libri di seconda mano che ne rivestono le pareti dal pavimento al soffitto. Vi sembrerà di essere entrati nelle pagine di un libro di Harry Potter.
  • Il mercato vittoriano. A poca distanza dalla strada principale ha sede il mercato vittoriano che risale al 1890. Qui troverete diversi negozi  indipendenti. L'orologio in stile vittoriano dell'ingresso, gli archi rossi in acciaio e le lanterne sospese aggiungono un tocco vintage.
  • Punto panoramico del castello. Ammirate la città dall’alto dal punto panoramico più elevato all’interno del Castello di Inverness. Il castello non è aperto al pubblico, ma la sua torre più alta è visitabile. Salite i gradini per raggiungere la cima e ammirate il corso serpeggiante del fiume Ness, in un paesaggio incorniciato dalle torreggianti vette delle Highland da un lato e dal Moray Firth dall’altro.
  • Isole Ness. Volete fare una passeggiata rigenerante attraverso una splendida foresta?  Risalite il fiume Ness per un breve tratto lungo il sentiero finchè vedrete un gruppo di isolette che sorgono al centro del corso d'acqua. Per raggiungerle vi basta attraversare uno dei ponti sospesi che le collegano gli argini. Passeggiando lungo i tanti sentieri tra gli alberi ad alto fusto, non riuscirete a credere di non aver mai lasciato la città.
  • Il canale di Caledonia. Lo sapevate che uno dei più grandi itinerari a piedi della Scozia attraversa Inverness? Percorrete un piccolo tratto della Great Glen Way seguendo il sentiero che costeggia il fiume Ness e il Canale di Caledonia. Il terreno pianeggiante agevola il cammino e la passeggiata vi riserva delle belle sorprese in entrambe le direzioni.
  • Craig Phadrig. Se vi sentite ancora pieni di energia, concludete la vostra passeggiata scalando la vetta più alta di Inverness. Prendete uno dei numerosi sentieri che si snodano tra gli alberi per godervi una veduta panoramica della città e del paesaggio circostante, compreso il Beauly Firth.

Perth

Queen's Bridge Perth

La “bella città” di Perth combina l'energia cosmopolita dei grandi centri urbani scozzesi con la qualità pittoresca di una cittadina di campagna, circondata da stupendi paesaggi naturali e da una grande pace e solitudine. Esplorate l'architettura d'epoca e le sue strade in pavè calpestate da secoli di storia mentre visitate i suoi grandi parchi passeggiando lungo le rive del magnifico Fiume Tay.

Millais' Viewpoint River Tay

Che cosa potete vedere?

  • South Inch. Uno dei due parchi pubblici più grandi ai margini del centro storico, South Inch si estende per circa trentuno ettari: costeggiato da un lato dalle rive del fiume Tay e dall'altro dalle case vittoriane e georgiane di Marshall Place, è circondato da boscose colline. 
  • La Fergusson Gallery. Uno degli edifici più suggestivi di Perth, questa torre in ghisa, un tempo adibita a serbatoio idrico, ora ospita una galleria d’arte. Da qui, attraversate Tay Street fino all'argine del fiume e passate sotto la linea ferroviaria. Salite i gradini alla vostra destra per raggiungere la passerella pedonale sul Tay.
  • L’Isola di Moncreiffe. Fate una pausa per ammirare le rapide correnti del fiume Tay e date uno sguardo sull'Isola di Moncreiffe che sorge al centro. È sede del circolo di golf King James VI dal 1897.
  • River Tay Public Art Trail. Una volta raggiunta l'altra sponda del fiume, seguite questo sentiero che collega venti sculture che traggono ispirazione dalle vicende storiche, dalla natura e dal patrimonio artistico di Perth.
  • Il Parco di Bellwood. Seguite il sentiero fino a Millais Viewpoint, un’opera d’arte ispirata al famoso dipinto del pittore preraffaellita John Everett Millais, “Foglie d’autunno”.
  • Passeggiata lungofiume di Norie Miller. Ritornate sulla riva del fiume e passate sotto il Queen’s Bridge per raggiungere Norie Miller Park. Ammirate gli spettacolari esemplari di piante, tra cui circa 950 specie diverse di erica scozzese.
  • Perth Bridge. Tornate sull’altra riva del Tay attraverso quello che è ora noto come “'Ponte Vecchio” che risale al 1771.
  • North Inch. La prossima tappa è il maggiore dei due parchi Inch di Perth. Seguite il sentiero lungo l’argine del fiume, ammirando le eleganti residenze sul lato opposto, e passate davanti al Black Watch Museum.
  • St John Street. Situata a pochi passi dalla High Street, questa strada pedonale vanta numerosi splendidi edifici storici. Sulla sinistra si trova St John’s Kirk, l’edificio più antico di Perth, e sulla destra, la vecchia sede imponente della Central Bank e i grandi magazzini Beales (ex McEwens). In fondo alla strada si trova il Salutation Hotel, l’albergo più antico della Scozia, dove una volta soggiornò anche Bonnie Prince Charlie.
  • Tay Street. Voltate a sinistra su Tay Street. Tornate indietro verso South Inch, ammirando il grande tribunale della Sheriff Court, St Matthews con la sua guglia torreggiante e l'insieme di piccole sculture erette accanto alle ringhiere lungo il fiume.
  • Queen’s Bridge. Raggiungete il centro del ponte per ammirare un’ultima volta il Tay prima di tornare sui vostri passi verso South Inch.

Stirling

Stirling Castle hill

A solo un’ora di macchina a nord di Edimburgo, la città di Stirling ha davvero ben pochi rivali in termini di percorsi a piedi. Situata in cima a una rupe formata da un vulcano estinto, vanta un centro storico particolarmente affascinante, con antichi edifici e strade pavimentate che si inerpicano sui bastioni del restaurato castello. Ma se vi allontanate un po' dai sentieri maggiormente battuti, scoprirete che ha molte altre attrattive oltre al castello e al Monumento Nazionale a Wallace.

Grazie alle dimensioni ridotte della città, vi sarà praticamente impossibile perdervi a Stirling. Quando uscite dalla stazione ferroviaria, salite verso la Castle Walk e vi troverete presto nella città vecchia.

Snow Wallace Monument

Che cosa potete vedere?

  • The Back Walk. A sinistra degli edifici municipali si trova un piccolo sentiero tortuoso in salita che conduce attorno al castello di Stirling. Costruito nel XVIII secolo, questo viottolo urbano è la più antica strada pubblica della Scozia. Seguite il percorso lungo le antiche mura della città fino al castello.
  • Gowan Hill. Fate una deviazione verso la cima per godere di una vista spettacolare del Monumento a Wallace e delle colline di Ochill. Cercate la leggendaria ""Pietra della Decapitazione"", un masso un tempo utilizzato per le esecuzioni.
  • Castello di Stirling. Nessuna visita a Stirling è completa senza una dettagliata esplorazione del suo castello, splendidamente restaurato. Qui venne incoronata Maria Stuarda oltre a molti altri monarchi scozzesi. Potreste raggiungerlo dalla Back Walk attraverso il Ballengeich Pass.
  • Argyll's Lodging. Appena sotto al Castello di Stirling vedrete questa magnifica residenza rinascimentale. Ora ospita un museo che espone gli splendidi arredi originali e i meravigliosi dipinti dell’epoca. Ritornate sulla Back Walk passando per Upper Castlehill. Questa strada continua attorno alla base di Castle Rock prima di fare ritorno al centro storico.
  • Chiesa dell’Holy Rude. Si tratta del secondo edificio più antico di Stirling dopo il castello. Entrate per ammirare gli splendidi archi e le meravigliose vetrate.
  • The Settle Inn. Riposatevi presso la più antica birreria di Stirling sopravvissuta in questo luogo fin dal XVIII secolo.
  • The Engine Shed. La parte più moderna di Stirling non è altrettanto pittoresca come il centro storico. Ma con attrazioni come l'Engine Shed, sede dell'equivalente scozzese della soprintendenza architettonica, il Building Conservation Centre, vale comunque la pena visitarla. Questo museo interattivo esplora le tecnologie utilizzate per la conservazione di edifici e monumenti tramite modelli tridimensionali e applicazioni di realtà virtuale.
  • Lover’s Walk. Dirigetevi lungo Forth Street in direzione del fiume Forth finché non vedrete questo sentiero lungo il fiume. Seguitelo e costeggiate il fiume Forth, fermandovi ad ammirare una delle viste più belle del Monumento a Wallace. 
  • Riverside & Cambuskenneth Abbey. Avventuratevi alla periferia di Stirling ed esplorate questo tranquillo quartiere al di là del fiume Forth. Qui troverete uno splendido monastero agostiniano del XII secolo. Fu abbandonato durante la Riforma scozzese e oggi sopravvive solo l’alta torre del campanile. Per raggiungerla, dirigetevi verso Queenshaugh Drive, poi imboccate Riverside Drive e infine attraversate il moderno Forthside Bridge.

Dundee

V&A Dundee and RRS Discovery

In seguito all’apertura del primo museo del design scozzese, V&A Dundee, questa cittadina costiera sulle rive del Firth of Tay è diventata una delle destinazioni turistiche più gettonate del Paese. Ricca di attrazioni storiche, tra cui la RRS Discovery, gallerie, negozi indipendenti, bar e ristoranti eccellenti, Dundee è più frenetica che mai! Ma è anche un luogo dove è possibile fuggire dal trambusto cittadino, con numerose passeggiate in città e nei suoi dintorni, da dove si può godere il suo splendido scenario naturale. Ecco quì qualche idea.

Camperdown Country Park Dundee

Che cosa potete vedere?

  • Camperdown Country Park. Se desiderate sfuggire al ritmo frenetico della vita urbana, rifugiatevi ai margini della città. Qui troverete un parco panoramico tanto vasto che ci sono sempre nuovi percorsi da scoprire. È collegato al centro cittadino da bus a frequenza regolare quindi facilmente accessibile.
  • Dundee Law. La passeggiata verso la cima della vetta più alta di Dundee vi apparirà in tutta la sua magnificenza al sorgere del sole o all'imbrunire. A un'altezza di circa 175 metri sopra la città, con il cielo limpido si può ammirare uno skyline infinito che si estende sopra il Tay e oltre. Partite da Discovery Point o dalla stazione ferroviaria e dirigetevi semplicemente verso questo antico vulcano e l'antico forte risalentea all'Età del ferro sulla collina. Prestate però attenzione quando risalite i tratti più ripidi.
  • Monikie Country Park. Situato ai margini di Dundee, questo ampio parco si estende per oltre venti ettari e comprende una riserva ornitologica e due vecchi laghi artificiali collegati tra loro da diversi sentieri boscosi. Chi ama passeggiare, qui non ha che l'imbarazzo della scelta vista la varietà di sentieri sia a percorrenza libera sia guidati. Qualunque itinerario decidiate di intraprendere, non mancheranno scenari suggestivi e molta tranquillità.   

Edimburgo

Princes Street Gardens autumn

La capitale della Scozia è un luogo meraviglioso da visitare. Tuttavia, a volte, potreste desiderare di sfuggire dal caos e dal trambusto cittadino. Fortunatamente ci sono moltissimi luoghi e percorsi sia in città che nei dintorni dove potrete esplorare, al ritmo che più vi si addice, un lato diverso di Edimburgo. Con le sue piazzette, i suoi vicoli pavimentati, i giardini ed suoi numerosi parchi, Edimburgo è un vero paradiso per chi ama camminare. Allora, non vi resta che indossare un paio di scarpe comode e lasciarvi alle spalle la città, senza davvero uscirne, girovagando per i sentieri, i vialetti e le strade più suggestive della capitale.

Scoprite di più sulle Passeggiate a Edimburgo.