Destinazioni in questo viaggio

Map of Central West Scotland

Come raggiungere la Scozia occidentale

La Scozia occidentale è facilmente accessibile. Da tutto il Regno Unito è possibile prendere il treno per Glasgow Queen Street o Glasgow Central. Da qui è possibile esplorare la Scozia occidentale in treno, autobus o auto a noleggio.

Se noleggi un'auto, prendi in considerazione un'auto elettrica. Puoi ritirarla a Glasgow prima di iniziare il tuo viaggio a zero emissioni di CO2 attraverso la Scozia.

Dall'aeroporto di Glasgow è possibile volare verso molte località della Scozia, del Regno Unito e dell'Irlanda. Ci sono anche collegamenti diretti con Berlino e Francoforte sul Meno. Grazie ai collegamenti con gli aeroporti londinesi di Gatwick e Heathrow, è facile volare fino a Glasgow da Londra.

Maggiori informazioni e consigli per viaggiare nella Greater Glasgow & the Clyde Valley

Glasgow Città della Musica UNESCO

Da dove iniziare

Glasgow è la città più grande della Scozia ed è famosa per le sue attrazioni turistiche di livello mondiale, gli edifici imponenti, gli ampi parchi e giardini, la colorata vita notturna e il cibo e bevande provenienti da tutto il mondo. Nonostante le sue dimensioni, spostarsi da un posto all'altro a Glasgow non è un problema, poiché la città dispone di un'ampia rete di autobus e di un noleggio di biciclette su strada, oltre alla metropolitana.

Perché non partire da George Square, nel centro della città, e pianificare da lì il tuo itinerario attraverso questa grande città? Da qui parte anche il tour in autobus del City Sightseeing. Sali e scendi tutte le volte che vuoi per un giorno e scopri le attrazioni principali.

Zone della città in cui fare base

  • Merchant City
  • Finnieston
  • Kelvingrove
  • Dennistoun

Perché è speciale

Glasgow è nota da tempo per i suoi vivaci pub e club, ma è la leggendaria scena musicale della città a rendere Glasgow così speciale: è una delle più grandi e colorate del mondo. Con grandi palazzetti come l'OVO Hydro e istituzioni quasi sacre come il King Tut's Wah Wah Hut, Glasgow è una tappa fondamentale di ogni tour di artisti grandi ed emergenti e molte carriere musicali sono decollate a Glasgow. Con locali di ogni forma e dimensione, accademie musicali rinomate, negozi di dischi iconici e musicisti di strada a ogni angolo, la musica è il cuore pulsante della città.

Sapevi che Glasgow ha ospitato fino a 130 spettacoli in una sola settimana?

Tipo di designazione

Città della musica UNESCO

Per quanto tempo rimanere

Almeno 2 giorni

Cosa fare durante il periodo di permanenza

Cose da fare

Glasgow Music City Tour

La giornalista musicale Fiona Shepherd scrive dei concerti a cui ha partecipato da oltre 30 anni. Unisciti a lei o ad altre guide esperte in un tour della città che ripercorre l'evoluzione della leggendaria scena musicale di Glasgow. Segui le orme di band, DJ e altri artisti iconici che hanno segnato Glasgow e scopri luoghi famosi come la Barrowland Ballroom e il Britannia Panopticon Music Hall, il più antico teatro di varietà del mondo.

Per saperne di più sul Glasgow Music City Tour

Il People’s Palace

Il People's Palace situato nel parco più antico di Glasgow, il Glasgow Green, è un imponente museo che racconta la storia degli abitanti di Glasgow dalla metà del XVIII secolo ai giorni nostri. Scopri affascinanti manufatti e installazioni creative per tutta la famiglia. Il palazzo fu costruito nel XIX secolo e fu originariamente concepito come centro culturale per i residenti del povero East End della città.

Esplora il People’s Palace

Some Great Reward

La zona di Queen's Park, nel Southside, ospita uno dei negozi di dischi più famosi della città: Some Great Reward. Con la sua imponente facciata rosa e viola, non si può non notare questo negozio di dischi e caffetteria, che prende il nome da un album dei Depeche Mode. Sfoglia un'incredibile collezione di dischi, compresi quelli più recenti, e gusta una tazza di caffè e un dolcetto vegano fatto in casa.

Scopri altri negozi di dischi a Glasgow

King Tut’s Wah Wah Hut

Fin dalla sua apertura nel 1990, il King Tut's è stato una tappa importante per le band indie sulla via del grande successo. I Verve, i Pulp, i Radiohead e i Manic Street Preachers hanno suonato qui in concerti di grande importanza per la loro carriera. Inoltre, gli Oasis sono stati scoperti e firmati qui.

Decenni dopo, è ancora una piattaforma entusiasmante per i giovani talenti e per i nomi famosi dell'industria musicale.

Per saperne di più sul Re Tut

The Glasgow Royal Concert Hall

Questa elegante sala da concerto, che può ospitare 2.000 persone, si trova nel cuore di questa città musicale. Ospita regolarmente concerti di superstar del mondo del pop e del rock, e vi si esibiscono anche alcuni dei più rinomati artisti classici. È anche la sede della Scottish National Orchestra RSNO. I concerti più intimi si svolgono nello City of Music Studio e in alcuni locali più piccoli.

Dalla sua apertura nel 2015, il New Auditorium, con la sua acustica all'avanguardia, è diventato uno dei luoghi più interessanti della città per gli artisti.

La Glasgow Concert Hall comprende anche la Royal Concert Hall, l'Old Fruitmarket e la City Hall, che insieme offrono un ambiente tradizionale per tutti i tipi di musica.

Per saperne di più sulla Glasgow Royal Concert Hall
e sulle altre sale da concerto di Glasgow

Il City Centre Mural Trail

Esplora i vicoli e le strade della città più grande della Scozia e scopri incredibili murales creati da talenti regionali. Il percorso dei murales del centro città è stato creato per rivitalizzare gli angoli dimenticati della città e mostra ai visitatori un'arte stimolante che offre una prospettiva molto diversa.

Scopri Glasgow con il City Centre Mural Trail a Glasgow

Òran Mór

Situato in una splendida chiesa riconvertita nell'elegante West End, Òran Mór offre un bellissimo auditorium ornato da un colorato murale dell'acclamato artista e scrittore Alasdair Grey. La maggior parte dei concerti si svolge nel seminterrato a volta, che di notte si trasforma in un club di classe e all'ora di pranzo attira clienti affamati.

Per saperne di più su Òran Mór

Il OVO Hydro

Con uno spazio per 14.500 ospiti e strutture all'avanguardia, l'OVO Hydro è diventato uno dei luoghi più ricercati al mondo. Partecipare ad un evento qui è un'esperienza unica, perché la forma dell'arena coinvolge tutto il pubblico, creando un'esperienza intima. L'OVO Hydro e il vicino Armadillo sono stati entrambi progettati dai famosi architetti Foster and Partners e ora dominano lo skyline di Glasgow.

Trova gli eventi all'OVO Hydro

Eventi e festival musicali

Glasgow è il palcoscenico di una serie di festival musicali di ogni genere immaginabile. Che tu sia grande fan del folk tradizionale scozzese o che tu non riesca a immaginare nulla di meglio di una serata di jazz, a Glasgow c'è un evento adatto a tutti. I festival della città includono Celtic Connections, il Glasgow International Jazz Festival, il Piping Live! Festival, il World Pipe Band Championships, il TRNSMT Festival, le Glasgow Summer Sessions, le Summer Nights at the Bandstand e altro ancora.

Scopri altri eventi e festival musicali a Glasgow

La scena dei club di Glasgow

La musica di Glasgow può essere vissuta per tutta la notte, con discoteche come Sub Club e The Berkeley Suite che sono sempre popolari tra gli appassionati di musica. SWG3 mette Glasgow alla pari di città come Berlino e New York.

Per saperne di più sulla vita nei club di Glasgow, leggi questo articolo del Guardian

Cibo e bevande

La scelta di ristoranti, bar e locali a Glasgow è eccezionale. Troverai prelibatezze ad ogni angolo, dai piatti vegani alla cucina internazionale per stuzzicare le tue papille gustative.

Alloggi

Dopo aver esplorato la città, rilassati in una delle tante eccellenti strutture ricettive. Dagli hotel di lusso e le pensioni di carattere agli appartamenti con angolo cottura e altro ancora, la scelta è eccellente.

Escursioni e idee di viaggio

A Glasgow c'è l'imbarazzo della scelta per quanto riguarda le belle passeggiate. Con più di 90 parchi e giardini, non c'è da stupirsi che la città sia soprannominata "caro posto verde".

Esplora Kelvingrove Park nel West End e ammira i Botanic Gardens, dove si trova anche il Kibble Palace, una serra vittoriana con una vasta collezione di piante tropicali. Nell'East End si trova il Glasgow Green, il parco più antico della città, dove si tengono i World Pipe Band Championship. Nella periferia meridionale, il Pollok Country Park, l'unico parco di campagna della città, ospita una mandria di bovini delle Highlands.

Lo sapevi? Nel 2018 Glasgow ha introdotto la prima zona a basse emissioni della Scozia: attualmente riguarda gli autobus regionali, ma nella prossima fase si applicherà a tutti i veicoli. First Bus Glasgow punta ad avere 126 nuovi autobus elettrici in servizio entro marzo 2023.

New Lanark Patrimonio dell'Umanità UNESCO

Da dove iniziare

Il pluripremiato New Lanark Visitor Centre fa rivivere l'affascinante storia di questo villaggio di cotonieri del XVIII secolo. Viaggia indietro nel tempo e scopri quali aree della vita moderna e civilizzata, che oggi diamo per scontate, sono state sperimentate qui.

Dalle case per i lavoratori che avrebbero stabilito lo standard di vita per secoli al primo asilo del mondo, New Lanark è una capsula del tempo che ci mostra una comunità che è stata all'avanguardia in alcuni dei più significativi cambiamenti sociali e industriali in Europa.

Città nelle vicinanze in cui fare base

Perché è speciale

Il villaggio industriale di New Lanark fu progettato nel XVIII secolo da David Dale, banchiere e imprenditore di Glasgow, e ulteriormente sviluppato da suo genero, il filantropo e riformatore sociale Robert Owen. È diventato un esempio di fama mondiale di come potrebbero essere le condizioni di vita e di lavoro ideali per i lavoratori e le loro famiglie. New Lanark si ispirava fortemente ai valori progressisti dell'Illuminismo e poneva al centro il benessere e l'avanzamento della classe operaia.

New Lanark era sotto i riflettori come nuovo modello di società progressista. Molte delle idee e delle iniziative sviluppate qui sono oggi caratteristiche ampiamente riconosciute di una società moderna, dall'urbanistica all'istruzione gratuita, dalla sicurezza sociale all'illuminazione stradale.

Tipo di designazione

Patrimonio mondiale UNESCO

Per quanto tempo rimanere

Almeno 2 giorni

Cosa fare durante il periodo di permanenza

Cose da fare

New Lanark Visitor Centre

L'Annie McLeod Experience

Esplora le numerose attrazioni e aree espositive del New Lanark Visitor Centre con un biglietto Passport e inizia la tua visita con l'Annie McLeod Experience. Siediti nella tua capsula motorizzata e stupisciti mentre appare la visione di un'operaia del 1820 di nome Annie che ti racconta la sua vita a New Lanark.

Il People & Cotton Experience

Questa mostra è dedicata alla produzione e alle condizioni di lavoro nell'industria del cotone, dai campi di cotone in America alle rumorose fabbriche della Gran Bretagna del XVIII e XIX secolo. Vedrai anche i macchinari tessili del XIX secolo in azione: oggi filano ancora la lana.

Tenement Through Time

Questa mostra innovativa e interattiva esplora la vita negli edifici di New Lanark dal 1881 al 1971 e il significato di questa casa incontaminata nota come "Museum Stair".

Historic Classroom - un'aula storica

Robert Owen credeva fermamente che l'istruzione fosse la strada migliore per la riforma sociale. Fondò la prima scuola per bambini al mondo, completa di un sistema educativo completo per i bambini. Nella Historic Classroom, potrai scoprire come erano gli studenti di allora e persino vestirti come Annie McLeod!

Roof Garden - il giardino sul tetto

Su una superficie di poco più di 835 m², il Roof Garden - il più grande giardino pensile di questo tipo in Scozia - si estende sugli edifici dello stabilimento. È aperto tutto l'anno e offre una speciale vista panoramica sull'area circostante e sul villaggio storico.

Il Mill Café e Shop

Nel 1811, il mulino produsse una quantità di filo di cotone sufficiente per fare il giro del mondo 2,5 volte. I tessuti vengono prodotti ancora oggi a New Lanark, ma non nella stessa misura. È possibile acquistare la lana prodotta qui nel negozio. Anche il delizioso gelato viene prodotto in loco. Provalo nel caffè dopo aver curiosato tra i dolci e i giocattoli retrò.

Puoi anche fare un salto al New Lanark Café o al Mill Hotel per mangiare un boccone. Nella vicina Lanark è possibile scegliere tra altri ristoranti e locali.

Lo sapevi? Nel 2019, New Lanark ha presentato il primo tartan biologico al mondo. L'esclusiva collezione comprende coperte, borse, borsette e cuscini.

Altre cose da vedere e da fare

Devi assolutamente provare il pluripremiato gelato di New Lanark. In alternativa, sono disponibili sorbetti non caseari. Entrambi sono perfetti per concludere una giornata a New Lanark - con la pioggia o con il sole - godendo della vista delle bellissime cascate.

Visualizzare la mappa di New Lanark

Per saperne di più sul New Lanark Visitor Attraction.

Il Falls of Clyde Visitor Centre & Wildlife Reserve

Le cascate di Clyde sono molto di più del motore che ha alimentato per secoli l'industria del cotone della regione. Sono anche un habitat unico per piante e animali, tra cui tassi e martin pescatori. Con giochi interattivi e mostre, voi e i vostri bambini potrete conoscere meglio la natura e le sue numerose specie in questo centro visitatori.

Un sentiero segnalato inizia a New Lanark, passando per Dundaff Linn, Corra Linn e Bonnington Linn in poco meno di 5 km. Sono inoltre presenti un sentiero storico e un sentiero degli animali del bosco, aperti tutto l'anno.

Gli esperti dello Scottish Wildlife Trust offrono passeggiate per vedere tassi e pipistrelli durante tutto l'anno.

Dundaff Linn

Dundaff Linn è la cascata più vicina al villaggio di New Lanark, e non è un caso. Quando David Dale stava progettando di costruire una nuova fabbrica, cercava un luogo che gli permettesse di far funzionare i macchinari. Le cascate erano una popolare attrazione turistica già nel XVIII secolo.

Per saperne di più sul Falls of Clyde Visitor Centre & Wildlife Reserve

Il luogo di nascita di David Livingstone

Questo nuovo museo nel luogo di nascita di David Livingstone esplora la vita del missionario ed esploratore scozzese che viaggiò da Blantyre in Scozia verso l'Africa centrale e meridionale. Qui è possibile esplorare mostre interattive, conoscere meglio le comunità e le persone che hanno fatto parte della vita di Livingstone ed esplorare quasi 4,5 ettari di parco, percorsi naturalistici, sculture e un parco giochi ispirato al battello a pale.

Visita il Museo del luogo di nascita di David Livingstone

Alloggi

Il New Lanark Mill Hotel offre la rara opportunità di soggiornare in un sito dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, in quanto l'hotel è situato in una fabbrica originale del XVIII secolo riconvertita. Goditi la vista sul fiume Clyde e il lusso offerto dalle strutture all'avanguardia, tra cui una piscina di 16 metri e una sala vapore. Assaggia i deliziosi piatti del ristorante Mill One dell'hotel prima di concludere la serata al Falls Bar. Accanto all'hotel sono disponibili anche alloggi con angolo cottura in cottage chiamati The Waterhouses.

Il New Lanark Wee Row Hostel si trova anch'esso sul sito del Patrimonio dell'Umanità ed è un alloggio di alta qualità e a prezzi accessibili in un edificio storico. Ci sono diversi tipi di camere con bagno, una cucina ben attrezzata e un'accogliente zona pranzo.

Escursioni e idee di viaggio

New Lanark si trova nella verde Clyde Valley, nella Scozia centrale, a meno di un'ora di auto da Glasgow ed Edimburgo. È anche facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici grazie ai buoni collegamenti con autobus e treni.

L'area circostante di New Lanark è perfetta da esplorare a piedi, con cascate spettacolari, idilliache passeggiate nei boschi e una vivace fauna selvatica. Segui il percorso delle Falls of Clyde, che parte dal sito dell'UNESCO e ti porta davanti a una serie di cascate, tra cui Cora Linn e Dundaff Linn. Risali la gola boscosa prima che il sentiero ti riporti giù per i campi e attraverso un bosco tranquillo.

La Clyde Walkway ti porta da Glasgow a Lanark in poco meno di 65 km. Il percorso segnalato segue sentieri chiaramente riconoscibili e non supera i 200 m di dislivello, rendendolo adatto a camminatori e escursionisti di ogni tipo.

Ulteriori informazioni

Designazione UNESCO

New Lanark

Visitare la zona

Glasgow & Clyde Valley iCentre di Glasgow

Frontiere dell'Impero Romano, il Vallo Antonino Patrimonio dell'Umanità UNESCO

Da dove iniziare

Il Vallo Antonino era il confine settentrionale dell'Impero romano nel II secolo. Questa possente fortificazione si estendeva per 60 km da costa a costa e fu costruita nel 142 a.C. per volere dell'imperatore Antonino Pio.

Il bastione faceva parte del Limes, che costituiva la frontiera esterna dell'Impero Romano, lunga 5.000 km, e si estendeva dalla costa atlantica britannica attraverso l'Europa fino al Medio Oriente e al Nord Africa.

La parte scozzese del confine attraversa la Scozia centrale da Old Kilpatrick sul Firth of Clyde a Bo'ness sul Firth of Forth. Sebbene gran parte di esso attraversi terreni privati, è possibile vederne i tratti meglio conservati in molti siti aperti al pubblico. Durante il periodo in cui era un'importante fortificazione, c'erano 17 fortini sul bastione presidiati da 7.000 soldati. Era una struttura centrale di difesa e di comunicazione per i Romani.

Città in cui fare base

Perché è speciale

Costruito principalmente a scopo difensivo, il bastione era una struttura estremamente avanzata, basata su secoli di esperienza ingegneristica romana. Nel corso di una sola generazione, il bastione fu costruito, presidiato e abbandonato di nuovo: un risultato notevole, date le sue dimensioni.

I Romani non facevano le cose a metà e si assicuravano che nessuno fosse all'oscuro della loro presenza sul posto. Lo vediamo oggi nelle tracce di bagni in pietra, nel riscaldamento a pavimento, nella strada militare e nel grande bastione di terra.

Le truppe che costruirono il bastione hanno lasciato la serie più completa e spettacolare di tavolette di pietra trovate lungo questa frontiera. Raccontano storie di battaglie, potere e religione.

Il Muro non era solo la casa dei soldati, ma anche delle loro famiglie, dei mercanti e di altri civili provenienti da tutto l'Impero: non solo dall'Italia, ma anche dalla Siria, dai Paesi Bassi, dalla Bulgaria e dalla Germania.

Sappiamo anche che riuscirono a tenersi in contatto con il resto dell'impero. I manufatti rinvenuti lungo i bastioni, ora esposti all'Hunterian Museum e al National Museum of Scotland, dimostrano che vino e ceramiche venivano importati dalla Francia e che olio d'oliva e fichi venivano trasportati a nord con le navi per portare ai soldati i sapori familiari di casa.

Tipo di designazione

Patrimonio mondiale UNESCO

Per quanto tempo rimanere

Almeno 2 giorni

Cosa fare durante il periodo di permanenza

Cose da fare

L'Hunterian Museum

Visita la mostra permanente The Antonine Wall: Rome’s Final Frontier, che presenta una fantastica collezione di tavolette di pietra scolpite e altri manufatti romani scoperti lungo il Vallo.

Visita l'Hunterian Museum.

Visite guidate al Vallo Antonino

Una visita guidata è uno dei modi migliori per conoscere il Vallo Antonino, quindi unisciti a una delle guide esperte del sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Gli eventi si svolgono in varie localitàlungo il muro durante tutto l'anno, tra cui il Castello di Rough e il Callendar Park.

Scopri le visite guidate e gli eventi presso il Vallo di Antonino

Castello di Rough

Il castello di Rough era uno dei 17 forti del Vallo Antonino. I visitatori possono esplorare il forte più piccolo ma meglio conservato e vedere chiaramente i fossati, gli argini di terra e i trabocchetti di lillia che rendevano queste strutture così formidabili.

Per saperne di più sul Castello di Rough

Il Kinneil Museum

Scopri 2.000 anni di storia in questo piccolo museo, ospitato in un complesso di stalle del XVII secolo. Scopri la storia della cittadina di Bo'ness, costruita su rovine romane, e il passato della tenuta di Kinneil, che ha legami con personaggi scozzesi come Maria Stuarda e James Watt. Da qui, con una breve passeggiata, si raggiungono i resti delle mura antonine e le tracce di un piccolo forte nella tenuta.

Visita il Kinneil Museum

Watling Lodge

La sezione meglio conservata del Vallo Antonino è visibile a est e a ovest di Watling Lodge, lungo Tamfourhill Road a Falkirk. Su una lunghezza di 8 km, il fossato è ancora oggi profondo quasi quanto lo era all'inizio della sua costruzione, dando un'idea della sua impressionante portata.

Per saperne di più su Watling Lodge

Carron Glen

Questa riserva naturale dello Scottish Wildlife Trust si trova vicino a Falkirk, sulle rive del fiume Carron, che scorre in una gola scoscesa ricca di querce e frassini autoctoni. La valle era un importante passaggio di confine in epoca romana ed era ben sorvegliata. Oggi è un luogo ideale per il birdwatching e per ammirare i fiori selvatici e gli spettacolari colori autunnali.

Per saperne di più su Carron Glen

Cibo e bevande

Un tour di esplorazione del Vallo Antonino e delle attrazioni vicine fa venire fame. Per fortuna, ci sono molti posti dove ci si può fermare per un caffè o uno spuntino. Nei negozi e nei mercati agricoli si possono trovare prodotti della regione da portare a casa.

Alloggi

Oltre al Vallo Antonino, c'è molto altro da vedere e da sperimentare nella Scozia centrale. Ci sono castelli, vecchi campi di battaglia e i famosi Kelpies. Non dobbiamo dimenticare nemmeno la splendida campagna. È una destinazione fantastica per un weekend o un soggiorno più lungo. Scegli tra fantastici alloggi, dagli hotel boutique nel centro città alle accoglienti cabine in legno ecologico nella campagna incontaminata.

Consigli per la zona

Nel tratto di Croy Hill del Vallo Antonino, osserva la nuova scultura in acciaio che raffigura la testa di un soldato romano che guarda su Auchinstarry verso le Campsie Fells. Questo tratto si snoda lungo la John Muir Way ed è ideale per una passeggiata da Croy Hill a Bar Hill Fort. Croy Hill è l'antico sito di un forte romano. È anche il sito di un fossato per il quale i Romani dovettero farsi strada nella roccia.

La scultura rappresenta i soldati che erano di guardia al bastione e guardavano il territorio dei "barbari". La scultura deve il suo nome Silvanus a un concorso indetto in loco. È il nome del dio romano della foresta.

Escursioni e idee di viaggio

Grazie agli ottimi collegamenti con la rete dei trasporti pubblici, scoprire il Vallo Antonino è un gioco da ragazzi. Esiste anche un'ampia rete di piste ciclabili.

Che ne dici di esplorare con Forth Bike, un servizio di noleggio di biciclette elettriche a Falkirk, Stirling e Clackmannanshire? Basta scaricare l'app, pagare la quota di iscrizione e prendere la bicicletta per un'esplorazione a due ruote.

È inoltre possibile effettuare una visita guidata privata in bicicletta con Ricky’s Bikes Bicycle Tours. Che ne dici del Tour del Patrimonio dell'UNESCO che ti permetterà di vedere il Forte Romano di Cramond e il Forth Bridge da South Queensferry? È anche possibile creare un tour completamente personalizzato, includendo il trasporto in navetta per te e la tua bicicletta.

È possibile esplorare la regione anche dall'acqua, lungo il Forth and Clyde Canal, che in alcuni punti corre parallelo alla Barriera. Se te o qualcuno che conosci ha un bisogno di assistenza speciale, potrai fare un viaggio gratuito sul canale da Falkirk con l'associazione Seagull Trust Cruises, gestita da volontari.

Qual è la prossima tappa del Sentiero UNESCO?

Il Cuween Chambered Cairn, fatto di pietre, si trova sulla cima della collina di Cuween, mentre la luce sfuma contro l'acqua

Siti UNESCO delle isole settentrionali della Scozia

Esplora i due siti UNESCO delle isole settentrionali della Scozia. Le Shetland sono un Geoparco riconosciuto e le Orcadi ospitano il sito patrimonio mondiale del cuore delle Orcadi neolitiche.

Visualizza il viaggio

Siti UNESCO della Scozia meridionale

Viaggio nella Biosfera di Galloway e dell'Ayrshire meridionale. Perché non iniziare il viaggio in una delle comunità della biosfera, che ti darà un caloroso benvenuto e ti fornirà tutte le informazioni necessarie per iniziare a esplorare.

Visualizza il viaggio