Consigli sul Coronavirus (COVID-19). Da ora potrete fare una ricerca sul nostro sito internet e leggere la lista dei business che hanno riaperto e che fanno parte del Good to Go Scheme. Consultando la nostra pagina web potrete trovare maggiori informazioni su come visitare la Scozia durante il Covid19.

Il Blog

Storie dell’Aberdeenshire

Se hai mai visto i programmi televisivi della BBC Trawlermen o Fish Town, conoscerai il dialetto scozzese del nord-est della Scozia: è davvero molto cordiale, o couthy, come dicono lì. Il dorico, come è noto, è pieno di parole ed espressioni affascinanti come loon (ragazzo), quine (ragazza/donna) e fit like? (come stai?), che non troverai in nessun’altra parte della Scozia.

All’inizio ti potrebbe sembrare un po’ strano, ma se dedicherai un po’ di tempo ad apprezzare questa lingua unica e, soprattutto, il profondo patrimonio culturale del nord-est, la tua visita a questa zona meno battuta della Scozia ne risulterà indubbiamente arricchita.

Dai un’occhiata ad alcune delle attrazioni culturali elencate qui di seguito e inizia a programmare il tuo viaggio nell’ Aberdeenshire. Ti renderai presto conto che si tratta di una regione straordinaria, ricca di storie, canzoni e influenze soprannaturali. Un luogo dove la maestria artigianale e la creatività per la composizione di ballate si tramandano di generazione in generazione. Un luogo che ha influenzato e continua ad influenzare i grandi nomi della letteratura e della musica.

STORIE DI SPIRITI E DEL SOPRANNATURALE

Molte regioni scozzesi vantano storie di fantasmi e demoni, miti e leggende, ma nessuna ha una collezione più avvincente dell’ Aberdeenshire.

The haunting ruins of Slains Castle, Cruden Bay

Le inquietanti rovine del Castello di Slains, Cruden Bay © VisitScotland/North East 250/Damian Shields

È un’affermazione audace, ma non dimenticare che uno dei turisti più famosi della regione – Bram Stoker – trasse ispirazione dai suoi numerosi viaggi qui per la sua più grande creazione letteraria. Completò il suo famoso horror gotico Dracula nel 1897. Se non ci credi, esplora la stanza ottagonale del Castello di Slains, nei pressi di Cruden Bay e poi leggi il romanzo!

Stoker ha poi a sua volta ispirato generazioni di cineasti, scrittori e attori, compreso un gruppo teatrale locale chiamato Modo, che nel 2019 ha prodotto Doricula, una rappresentazione di Dracula nel dialetto dorico autoctono tenutasi proprio al Castello di Slains! Lo scrittore locale Mike Shepherd ha studiato a fondo l’epoca della visita di Stoker nel nord-est e l’ha riportata in vita nel suo libro When Brave Men Shudder: the Scottish Origins of Dracula.

L’influenza del nord-est si ritrova anche in altre opere di Stoker, come The Watter’s Mou – un racconto di contrabbando ambientato a Port Errol, La tana del serpente bianco e Il mistero del mare.

Dracula è solo una delle tante storie soprannaturali con radici nord-orientali che incontrerete qui. Infatti, c’è una ricca vena di questo genere letterario da scoprire in tutto l’Aberdeenshire.

The Wine Tower at the Museum of Scottish Lighthouses

La Torre del vino presso il Museo dei fari scozzesi © VisitScotland/Discover Fraserburgh/Damian Shields

Scopri perché le rocce sottostanti la Torre del vino di Fraserburgh sono dipinte di rosso. Perché Helen Rogie e Margaret Bane morirono tra le fiamme nel 1595 e perché Jock the Giant o Bennachie cadde in un sonno profondo dopo un incantesimo e venne rinchiuso per sempre in una prigione buia e profonda. Scopri questi e molti altri racconti inquietanti leggendo le Storie soprannaturali della Scozia nord-orientale.

LA CAPITALE MONDIALE DELLE BALLATE

Alla lunga tradizione in ambito agricolo, della pesca e della silvicoltura dell’Aberdeenshire si accompagna anche un invidiabile patrimonio culturale di narrazione orale, che spesso si esprime in canti e poesie.

I frenetici porti lungo la costa dell’Aberdeenshire, in particolare, hanno assistito per secoli al flusso e riflusso di persone che andavano e venivano. Non sorprende quindi che proprio da qui provengano molte delle ballate e delle storie.

Fishing boats moored in Gardenstown Harbour, Banffshire

Barche da pesca ormeggiate a Gardenstown Harbour, Banffshire

Usa la Mappa delle storie dell’Aberdeenshire per conoscere le leggende The Elfin Knight e Jock o Braidislee. In alternativa, ascolta le tragiche vicende di Mill o Tifty’s Annie – una storia in parte vera di amore proibito e omicidio. Puoi visitare la sua lapide ancora oggi a Fyvie kirkyard.

Il folklore di questa regione è accattivante e stimolante. Dai un’occhiata a Una celebrazione dei personaggi del nord-est per apprezzare meglio questa antica terra nel corso delle tue esplorazioni.

Ci sono anche prove convincenti che le ballate tradizionali di questa regione abbiano influenzato generi musicali come il Bluegrass, il Country e persino il Rock ‘n’ Roll, e che abbiano fornito ispirazione a una serie di rinomati artisti internazionali e locali.

Canzoni scritte da nomi famosi come Bob Dylan e Joan Baez, che vantano legami familiari con la zona, Dolly Parton, Richard Thompson e persino i Grateful Dead, mescolano le loro origini con le ballate tradizionali della regione.

Per esempio, Pretty Peggy-o di Bob Dylan, inclusa nel suo album di debutto del 1962, affonda le sue radici in Fennario che è apparsa anche nelle versioni curate da Joan Baez e dai Grateful Dead. È ben documentato che, a sua volta, Fennario deriva dalla tradizionale ballata nord-orientale The Bonnie Lass o’ Fyvie!

Potrai ascoltare molte altre ballate tradizionali grazie ai file audio presenti nella Mappa delle storie dell’Aberdeenshire.

I MESTIERI E I TALENTI TRADIZIONALI DELL’ABERDEENSHIRE  

Non è difficile scorgere le strette connessioni umane tra le comunità rurali dell’Aberdeenshire e in tutta questa terra fertile. Non da ultimo, attraverso i mestieri tradizionali della zona, dove i talenti di un tempo sono stati tramandati di generazione in generazione. Guarda i video seguenti per approfondire la tua conoscenza degli affascinanti mestieri tipici della regione.

LA LAVORAZIONE ARTIGIANALE DELLA PAGLIA

Si pensa che in tempi passati i contadini e la gente del posto creassero bambole in foglia di mais per allontanare gli spiriti maligni e assicurare buoni raccolti in futuro.

Grazie all’esperienza tramandata nel tempo, questo interessante mestiere artigianale è praticato ancora oggi nell’Aberdeenshire: ne sono testimonianza le tradizionali bambole in foglia di mais e tutta una serie di bellissimi souvenir prodotti in modo sostenibile. Ci sono anche dei laboratori occasionali a cui puoi partecipare per realizzare le tue creazioni di paglia.

LA LAVORAZIONE DEL CUOIO

La lavorazione del cuoio è un altro mestiere tradizionale tipico del nord-est che si ricollega alla lunga storia dell’utilizzo dei cavalli per le attività agricole e gli spostamenti.

Mentre si ricorre ancora oggi al cuoio per le selle e altri accessori equestri, questo materiale tattile è utilizzato anche per molti altri prodotti artigianali, come borse, cinture, persino vasi di piante! Nell’Aberdeenshire di tanto in tanto si tengono dei piccoli laboratori in gruppo aperti al pubblico a cui puoi partecipare se desideri cimentarti con qualcosa di originale.

LA PRODUZIONE DI PIZZI E MERLETTI

New Pitsligo, tra Banff e Fraserburgh, è un villaggio dove si trovano alcuni dei migliori pizzi fatti a mano del mondo. Si pensa che la produzione di merletti sia stata avviata qui nel XVIII secolo come un’ulteriore fonte di reddito per gli abitanti del villaggio, in particolare le donne. Si pensa anche che il merletto di New Pitsligo sia diventato più popolare nel corso del XIX secolo, quando la regina Vittoria ne ordinò grandi quantitativi.

Oggi la produzione di merletti è radicata nella comunità locale, con abilità e modelli tramandati da generazioni per mantenere viva questa intricata attività artigianale tessile anche nel futuro. C’è persino un nuovo Pitsligo Lace Club che si riunisce online ogni settimana.

Quilting

In alcune comunità locali troverete anche gruppi di quilting. Gli inverni nel nord-est possono essere piuttosto rigidi, quindi non c’è niente di meglio di una trapunta dai colori vivaci e ben cucita per riscaldare lo spirito e il corpo! I modelli tradizionali (e anche quelli più contemporanei), che riflettono l’eredità del mestiere, e le abilità manuali continuano a essere tramandate dai nonni e dai genitori ai figli e ai nipoti.

La Mappa delle storie dell’Aberdeenshire raccoglie oltre 50 incredibili esempi del patrimonio culturale unico dell’Aberdeenshire. Ci sono molte altre storie ed esperienze da scoprire in tutta la zona. Ma il posto migliore per apprezzarle è proprio qui, nel nord-est.

Quindi, vieni nell’Aberdeenshire, anzi mak yer wye tae Aiberdeenshire, connettiti con alcuni dei couthy craiturs della regione per saperne di più, e ricordati di usare #storiesofaberdeenshire per condividere le tue esperienze via via che le vivi. Se ti rivolgi a chi incontri con il popolare saluto fit like? non mancherai certo di iniziare una calorosa conversazione! E se vuoi saperne di più sul dialetto dorico e sulla cultura dell’Aberdeenshire, non devi far altro che sintonizzarti su Doric TV.

 

Comments

Politica sui cookie

VisitScotland utilizza cookies per migliorare l'esperienza dell'utente sul nostro sito. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Si prega di leggere la nostra politica sulla privacy e sui cookie per ulteriori informazioni.