Sito beta: stiamo sviluppando un nuovo sito web per aiutarti a rendere il tuo viaggio in Scozia sempre migliore. Scopri in anteprima il nostro nuovo sito web.

Il Blog

Braw beginnings: inizi di romanzi famosi in scozzese

Per celebrare l’Anno delle storie 2022, abbiamo collaborato con l’esperto e scrittore scozzese Alistair Heather per tradurre in scozzese le prime righe di alcuni dei libri più popolari al mondo.

Si stima che la lingua scozzese abbia 1,5 milioni di parlanti, un numero in continua crescita. Non solo lo scozzese è la lingua autoctona più parlata, ma è anche la più grande lingua minoritaria del Regno Unito. Da Robert Burns a Twitter scozzese, lo scozzese è parlato con entusiasmo e passione in tutto il Paese e oltre.

Un libro iconico che forse conosci già è Il Gruffalò di Julia Donaldson. Questo dolce racconto in rima ha conquistato il mondo della letteratura ed è stato tradotto in oltre 100 lingue, compreso lo scozzese! Scopri se riusci a individuare la traduzione originale di James Robertson tra le altre.

Guarda le prime righe qui sotto e prova a pronunciarle ad alta voce – ci sono voci registrate se non sai come pronunciarle!

Shuggie Bain di Douglas Stuart

Shuggie Bain, Douglas Stuart

Douglas Stuart è nato a Glasgow e il suo romanzo d’esordio Shuggie Bain gli è valso il Booker Prize 2020. Nel racconto di un adolescente che sogna di fare il parrucchiere nella Glasgow post-industriale degli anni ’80, Stuart ritrae un mondo che raramente viene toccato nella narrativa letteraria e che è stato salutato dalla critica come un capolavoro.

Il romanzo di Stuart si apre con:

“The day was flat. That morning his mind had abandoned him and left his body wandering down below”

In italiano:

“La giornata è stata piatta. Quella mattina la sua mente lo aveva abbandonato e aveva lasciato il suo corpo a vagare giù in basso”.

Che in scozzese diventa:

“The dey wis dreich. Thon morn, his mind had gaed aff an lea’d his body haikin doon ablow”

 

Dracula di Bram Stoker

Dracula, Bram Stoker

Pubblicato nel 1897, si pensa che Stoker si sia ispirato al castello di Slains, nell’Aberdeenshire, per la realizzazione di Dracula. Dalla sua pubblicazione, Dracula è diventato molto più di un semplice libro. Ora, Dracula potrebbe essere la persona a cui pensiamo immediatamente quando si parla di “vampiri” e tutti noi abbiamo sicuramente visto le sue rappresentazioni in occasione di Halloween!

Il romanzo di Stoker si apre con:

“Left Munich at 8:35 p.m., on 1st May, arriving at Vienna early next morning; should have arrived at 6:46, but train was an hour late”

In italiano:

“Partito da Monaco alle 20:35 del 1° maggio, è arrivato a Vienna la mattina presto; sarebbe dovuto arrivare alle 6:46, ma il treno era in ritardo di un’ora”.

Che in scozzese diventa:

“Gaed oot fae Munich at 8:35p.m., on 1st May, intae Vienna early the follaein morn; shouldae arrived at 6:46, but train wis an oor late”

 

Il Gruffalo di Julia Donaldson

Un libro iconico per bambini che molti conosceranno è Il Gruffalo di Julia Donaldson. Questo dolce racconto in rima ha conquistato il mondo della letteratura ed è stato tradotto in oltre 100 lingue. Nel 2012, James Robertson ha tradotto in scozzese l’appassionante racconto della Donaldson, reintroducendo i personaggi a un pubblico più vasto in un modo completamente nuovo.

Il romanzo di Donaldson si apre con:

“A Mouse took a stroll through a deep dark wood”

In italiano:

“Un topo passeggiava in un bosco buio e fitto”

Che in scozzese diventa:

“A moose took a dauner through the deep, mirk widd”

The Gruffalo © Julia Donaldson e Axel Scheffler 1999. The Gruffalo in Scots tradotto da James Robertson, pubblicato da Itchy Coo.

 

1984 di George Orwell

1984, George Orwell

Un altro classico della letteratura: George Orwell scrisse questo romanzo grintoso e distopico soggiornando sull’isola scozzese di Jura. La ricerca di pace e solitudine su quest’isola della costa occidentale durante la stesura del libro nel 1948 ha dato i suoi frutti, generando un impatto culturale che è durato per quasi un secolo.

Il romanzo di Orwell si apre con:

“It was a bright cold day in April, and the clocks were striking thirteen”

In italiano:

“Era una luminosa e fredda giornata di aprile e gli orologi segnavano le tredici”.

Che in scozzese diventa:

“It wis a bricht, cauld dey in April, an the clocks wis chappin thirteen”

 

Outlander di Diana Gabaldon

Outlander, Diana Gabaldon

Outlander di Diana Gabaldon combina perfettamente la Scozia del XVIII secolo, i viaggi nel tempo (sì, avete letto bene!), il romanticismo e l’avventura. Venduto in oltre 25 milioni di copie in tutto il mondo e ora adattato nell’omonima popolare serie televisiva, Outlander sta rapidamente diventando un altro classico affascinante ambientato in Scozia. La serie TV ha molti luoghi di ripresa in Scozia, perché non visitarli?

Il romanzo della Gabaldon si apre con:

“It wasn’t a very likely place for disappearances, at least at first glance”

In italiano:

“Non era un luogo molto probabile per le sparizioni, almeno a prima vista”

Che in scozzese diventa:

“It wisnae a likely placie fir disappearances, at least, no tae the first glisk”

 

Corpi celesti di Jokha Alharthi

Celestial Bodies, Jokha Alharthi

Questo romanzo ha fatto vincere a Jokha Alharthi il Man Booker International Prize nel 2019 e la sua struggente rappresentazione dell’amore e della perdita dipinge un ritratto autentico della società omanita. La narrazione multigenerazionale del libro porta i lettori in viaggio con tre sorelle, evidenziando le derive politiche e culturali lungo il percorso. Alharthi ha conseguito il dottorato di ricerca presso l’Università di Edimburgo e ha detto della città: “Edimburgo ha arricchito la mia esperienza di scrittrice e le sono grata”.

Il romanzo di Alharthi si apre con:

“Mayya, forever immersed in her Singer sewing machine, seemed lost to the outside world”

In italiano:

“Mayya, sempre immersa nella sua macchina da cucire Singer, sembrava persa nel mondo esterno”

Che in scozzese diventa:

“Mayya, for aye in a dwam ower her Singer sewing machine, seemed tint tae the ootside world”

 

Cerchi e croci di Ian Rankin

Knots & Crosses, Ian Rankin

Ian Rankin è nato nella cittadina scozzese di Cardenden e da allora ha conquistato il mondo con i suoi avvincenti romanzi gialli. Cerchi e croci introduce il famoso personaggio di Rankin, l’ispettore Rebus. Racconta la storia del poliziotto di Edimburgo che cerca di mettere insieme i pezzi del puzzle per scoprire il maniaco che sta compiendo una serie di omicidi in città.

Il romanzo di Rankin si apre con:

“The girl screamed once, only the once”

In italiano:

“La ragazza ha urlato una volta, solo una volta”

Che in scozzese diventa:

“The lassie let oot ae skirl, just the ane”

 

Fever of the Bone di Val McDermid

Fever of The Bone, Val McDermid

Nata a Kirkcaldy, la McDermid è uno dei più grandi nomi della scrittura poliziesca e i suoi libri hanno venduto oltre 16 milioni di copie in tutto il mondo. Fever of the bone segue la storia di due dei famosi personaggi della McDermid mentre indagano sull’omicidio di un’adolescente, ricco di colpi di scena, da non perdere.

Il romanzo della McDermid si apre con:

“The vaulted ceiling acted as a giant amplifier for the conversation bouncing round the room”

In italiano:

“Il soffitto a volta fungeva da amplificatore gigante per la conversazione che rimbalzava nella stanza”

Che in scozzese diventa:

“The vaultit ceilin wis a giant amplifier fir the conversation stottin roon the room.”

 

Peter Pan di JM Barrie 

Peter Pan, J.M BarrieSapevi che JM Barrie è nato nella cittadina scozzese di Kirriemuir? Senza dubbio la sua opera più famosa, Peter Pan, non è più solo un romanzo, proprio come Dracula. Non appena si nomina il ragazzo che non è mai cresciuto, la nostra immaginazione ci trasporta immediatamente nell’Isola che non c’è, dove vediamo i ragazzi perduti, Capitan Uncino e, chi può dimenticarlo, Campanellino (o Trilli).

Il romanzo di Barrie si apre con:

“All children, except one, grow up”

In italiano:

“Tutti i bambini, tranne uno, diventano grandi”

Che in scozzese diventa:

“Aw bairns, except ane, grow up”

 

Harry Potter e la camera dei segreti di JK Rowling

Harry Potter, J.K Rowling

Probabilmente il franchise più famoso con radici scozzesi, i romanzi di Harry Potter di JK Rowling hanno conquistato il cuore e l’immaginazione di grandi e piccini fin dall’uscita del primo libro nel 1997. La Rowling ha notoriamente scritto il primo romanzo della serie in un caffè di Edimburgo, che è già stato tradotto in lingua scozzese.

Il romanzo della Rowling si apre con:

“Not for the first time, an argument had broken out over breakfast at number four, Privet Drive”

In italiano:

“Non per la prima volta, era scoppiata una discussione durante la colazione al numero quattro di Privet Drive”

Che in scozzese diventa:

“No fir the first time, a rammy had brak oot ower breakfast at nummer fower, Privet Drive”

 

Come te la sei cavata? La lingua scozzese può essere difficile se non si è madrelingua, ma speriamo che, dopo averlo letto e ascoltato, ti sia innamorato della lingua proprio come gli scozzesi.

Nonostante non sia standardizzato in alcun modo, lo scozzese sta lentamente tornando a essere una lingua scritta grazie all’aiuto dei social media e delle traduzioni di libri. Negli ultimi anni, la celebrazione e la campagna per parlare in scozzese hanno raccolto sempre più attenzione. Il governo scozzese ha persino incluso una sezione di comprensione della lingua scozzese nel censimento scozzese per la seconda volta nel 2022.

 

Ci sono molti altri modi per partecipare all’Anno delle storie della Scozia 2022 e celebrare le storie ispirate, scritte o create nel nostro Paese. Quest’anno potrai assistere a eventi e attrazioni turistiche in tutta la Scozia che celebrano la narrazione, dandoti la possibilità di sperimentare la varietà di storie che la Scozia ha ispirato per secoli.

Vuoi saperne di più sulla lingua scozzese? Dai un’occhiata ad altre parole scozzesi e al loro significato per vedere quante altre riusci a pronunciare ad alta voce!

Comments