Preparatevi per un viaggio attraverso alcune delle più belle città storiche della Scozia.

Ci chiedono spesso quali siaono le città storiche della Scozia più belle in assoluto. Non è affatto facile ridurre la selezione ad un breve elenco di destinazioni,  se si considera che la Scozia vanta così tante città rinomate per la loro storia, oltre alle sue numerose perle nascoste. Comunque, accettiamo la sfida e vi presentiamo un pratico elenco di alcune delle più affascinanti città storiche del Paese. 

1. Linlithgow

Situata a circa 30 chilometri da Edimburgo, Linlithgow gode dell’appellativo di “borgo reale” scozzese, un titolo speciale concesso nel 1130 dal re Davide I, il quale conferì alla città alcuni diritti e privilegi. La magnifica struttura del Palazzo di Linlithgow, che si affaccia sul lagol, richiama alla memoria il suo passato regale, quando fu residenza dei re e delle regine della dinastia Stewart nel XV e XVI secolo. Il lato sud della sua strada principale è rimasto pressoché intatto e vanta alcuni edifici, tra cui negozi indipendenti, pub e caffè, risalenti al XVII secolo. Per saperne di più, vi invitiamo a visitare il nuovo Linlithgow Museum sulla strada principale, che sarà inaugurato questa primavera.

Per saperne di più su Linlithgow

2. Dunbar

Pur essendo meno nota della vicina e più estesa città di North Berwick, questa cittadina di mare -  con il suo porto naturale in arenaria rossa e i ruderi del Castello di Dunbar, un antico maniero fortificato - merita comunque una visita di un giorno. La strada principale, ben conservata, presenta edifici colorati e dipinti,così come una variegata gamma di attività commerciali locali, alcune delle quali esistono da generazioni. Non potete non recarvi alla vecchia Town House o Tolbooth, ora Casa natale di John Muir, un museo che celebra la vita e l’eredità del naturalista di fama mondiale. Potete anche esplorare il litorale battuto dal vento della Baia di Belhaven, con il suo simbolo iconico: un bellissimo ponte in ghisa che la gente del posto chiama “The Bridge to Nowhere”.

Per saperne di più su Dunbar

3. Melrose

Melrose è una città tanto bella quanto leggendaria. A pochi passi dal suo vivace mercato medievale, con la sua croce sovrastata da un unicorno, si trovano le suggestive rovine di uno dei grandi edifici religiosi degli Scottish Borders, l’Abbazia di Melrose. Si ritiene che durante gli scavi archeologici di questo edificio, eretto dai monaci cistercensi nel XII secolo, sia stato rinvenuto un cofanetto di piombo che contiene il cuore imbalsamato di Roberto I. Per saperne di più sull’abbazia, visitate il Commendator’s House Museum, che ospita la più grande esposizione di manufatti medievali della Gran Bretagna. A breve distanza da Melrose si trova anche Abbotsford House, l’amata dimora del grande romanziere romantico Sir Walter Scott, ed i resti dell'insediamento romano di Trimontium.

Per saperne di più su Melrose

4. Castle Douglas

Castle Douglas è una base ideale per i visitatori che desiderano esplorare la regione sud-occidentale della Scozia. È anche una vera e propria destinazione gastronomica, essendo una Food Town designata con circa 50 aziende che servono e vendono deliziosi prodotti locali. Appena a sud-ovest della città troverete Threave Garden, gestito dal National Trust for Scotland; mentre a meno di due chilometri di distanza, viaggiando in direzione ovest, potrete visitare il Castello di Threave, che sorge su un’isola del fiume Dee.

Per saperne di più su Castle Douglas

5. Kirkcudbright

Incastonata nella regione pianeggiante di Dumfries e Galloway -  vicino a Castle Douglas, sulle rive del fiume Dee - Kirkcudbright era un antico luogo di pellegrinaggio, finché non divenne un borgo reale nel XV secolo. Oggi, questa città di campagna si è trasformata in una fiorente colonia di artisti sviluppatasi attorno alle rovine del Castello di MacLellan. Molti coloristi scozzesi come Samuel Peploe e Francis Cadell hanno dipinto a Kirkcudbright. Visitate Broughton House, l’antica residenza del pittore impressionista scozzese Edward Atkinson Hornel, oggi museo dedicato alla sua vita e al suo lavoro. Il Tolbooth è ora un centro artistico, mentre l’ex municipio ora ospita le Kirkcudbright Galleries, di recente apertura.

Per saperne di più su Kirkcudbright

6. Dunkeld e Birnam

Ufficialmente classificate come un’unica città, queste due comunità del Perthshire, situate sulle rive del fiume Tay, mantengono la tipica atmosfera di “villaggio”. Grazie alla presenza sia di una cattedrale che dei resti di un antico bosco ritratto anche nel Macbeth di Shakespeare, questi luoghi hanno attratto artisti, scrittori e persino reali, affascinati dal ricco patrimonio della città, dalle bellezze naturali, dalla pesca al salmone e dalle connessioni con il bardo anglosassone. Ammirate le belle case restaurate durante una passeggiata lungo Cathedral Street e intorno a The Cross, e attraversate il ponte sul fiume dove potrete imboccare il sentiero che conduce alla Birnam Oak

Per saperne di più su Dunkeld e Birnam

7. Elgin

Elgin è una delle cittadine più pittoresche della Scozia settentrionale. Nel XIV secolo, i reali scozzesi  vi trascorrevano le vacanze attratti dal suo clima asciutto e mite, almeno rispetto agli standard scozzesi. Rimane una destinazione popolare per i visitatori che esplorano il Moray, che amano passeggiare per le sue signorili strade vittoriane fiancheggiate da eleganti case in pietra grigia, visitarne i negozi e le botteghe indipendenti, per poi fermarsi per pranzo o un caffè in uno degli accoglienti pub e punti di ristoro. Tra le attrazioni principali ricordiamo la cattedrale, localmente nota come la Lanterna del nord, dalla cui torre si gode una vista mozzafiato, e la vecchia libreria indipendente Yeadons Bookseller and Stationers.

Per saperne di più su Elgin

8. Pittenweem

La graziosa cittadina peschereccia di Pittenweem rimane ancora oggi uno dei luoghi più incontaminati della Scozia. Situata sulla costa orientale nell’East Neuk of Fife, si dice che il suo nome derivi dall’antica lingua dei Pitti e significhi “luogo delle grotte”. Nel corso dei secoli divenne un grande porto commerciale per le navi che trasportavano carichi provenienti dai Paesi Bassi e nel 1541 Giacomo V ne riconobbe l’importanza concedendo a Pittenweem lo status di borgo reale. Ammirate i graziosi edifici che mostrano ancora tracce di questa influenza europea nei numerosi dettagli architettonici in bianco e rosso e negli incantevoli timpani a gradini che ricordano l’Olanda e il Belgio.

Per saperne di più su Pittenweem

9. Culross

Lasciando l’East Neuk e dirigendovi verso la punta sud-occidentale del Fife, arriverete a Culross che riconoscerete sicuramente come luogo della serie televisiva Outlander. Scrupolosamente curata e preservata dal National Trust for Scotland, questa città acciottolata vi trasporterà in un viaggio indietro nel tempo. Qui troverete diversi edifici aperti al pubblico: un’abbazia del XIII secolo; un palazzo giallo senape del XVI secolo con un orto lussureggiante, la residenza preferita di Maria Stuarda; ed un'abitazione cittadina del XVII secolo. Una volta che avrete finito di esplorare, rifocillatevi presso il Biscuit Café all’interno della Culross Pottery and Gallery che serve deliziose torte salate, dessert biologici e fragranti specialità di tè.

Per saperne di più su Culross

10. Arbroath

La Dichiarazione di Arbroath è un documento importante nella storia del Paese in quanto dichiara la Scozia uno Stato sovrano indipendente. Il suo nome deriva dall’abbazia in cui fu redatta nel 1320. Le rovine in pietra arenaria rossa dell'Abbazia di Arbroath, con la sua caratteristica finestra tonda nota come “Round O”, sono l’attrazione principale della città; tuttavia, c’è molto altro da vedere. Passeggiate per il grazioso porto, esplorate il Signal Tower Museum di epoca georgiana e assaggiate un “Arbroath smokie”, vale a dire un succulento eglefino affumicato, che è una prelibatezza locale.

Per saperne di più su Arbroath

11. Dunfermline

La città di Dunfermline fiorì nell’XI secolo durante il regno di Malcolm III; in questo periodo vide anche la fondazione dell’importante abbazia romanica da parte di Santa Margherita, moglie di Malcolm. Da allora fino al XV secolo fu la capitale della Scozia nonché una roccaforte del potere reale. Lasciatevi estasiare   dalle rovine dell’abbazia ed i resti del grande palazzo di un tempo; godetevi una passeggiata per le strade acciottolate tra splendidi edifici antichi come Abbot House (attualmente chiusa per lavori di ristrutturazione). Dunfermline è famosa anche per aver dato i natali al magnate americano dell’acciaio Andrew Carnegie che, nonostante le umili origini, è riuscito a diventare l’uomo più ricco del mondo. È inoltre possibile visitare il cottage dove quest'ultimo è nato, oggi sede dell’Andrew Carnegie Birthplace Museum

Per saperne di più su Dunfermline

12. Inveraray

Situata sulle rive del Loch Fyne, Inveraray è una tipica “città progettata”, eretta con piano urbanistico del Duca di Argyll nel XVIII secolo. Di conseguenza, Inveraray possiede una maestosità che la rende unica tra le piccole città storiche della Scozia. La Front Street e il porto della città sono molto belli, mentre il carcere georgiano Inveraray Jail è oggi un intrigante museo. Altri monumenti degni di nota sono la All Saints Church, la Duke's Tower, alta 38 metri e visitabile fino in cima, e la Inveraray Cross del porto, un pilastro in pietra intagliato risalente al XII o XIII secolo.

Per saperne di più su Inveraray

13. Banchory

Porta d’ingresso al Royal Deeside, la piccola città di Banchory è solitamente un punto di sosta per i viaggiatori che attraversano l’Aberdeenshire. Nella zona ci sono molti castelli da esplorare e spettacolari campi da golf dove giocare, ma assicuratevi di riservare anche qualche ora alla visita di questa graziosa città. Arroccata sui pendii che sovrastano le rive del fiume Dee, vanta ristoranti eccezionali che servono piatti preparati con ottimi prodotti locali, oltre a strade ed edifici che sono rimasti pressoché inalterati dall’epoca vittoriana. Qui troverete anche uno dei segreti meglio custoditi della regione: le spettacolari cascate di Feugh, dove i salmoni fanno ritorno ogni anno risalendo il corso impetuoso dei fiumi Dee e Don. 

Per saperne di più su Banchory

14. Fort William

Arricchita da alcuni dei più bei paesaggi naturali nel mondo, Fort William consente l’accesso a molte passeggiate panoramiche nelle Highlands e costituisce un’ottima base per visitare monumenti storici come l’Old Inverlochy Castle e il Commando Monument. Gli appassionati di Harry Potter possono anche salire a bordo del treno a vapore Jacobite. Eretta contro lo sfondo dell’imponente scenario del Ben Nevis e nota per le sue eleganti ville e residenze vittoriane che si affacciano sul lago Linnhe, la città di Fort William vi offre hotel storici, pub e ristoranti tradizionali, chiese affascinanti nonché il West Highland Museum pieno di artefatti giacobiti e altri tesori.

Per saperne di più su Fort William