Outdoors

Volete conoscere la vera Scozia? Litorali e castelli, spiagge e birrifici, cattedrali e cashmere, whisky ed escursioni; tutto questo (e molto, molto altro ancora) si dispiegherà davanti a voi quando trascorrerete sette giorni nella zona orientale del Paese.

L’itinerario comprenderà città grandi e piccole, come Edimburgo, St Andrews, Dundee, Aberdeen e Pitlochry, ma vi porterà anche a esplorare chilometri di campagna, a conoscere meglio le comunità rurali e perfino ad avventurarvi attraverso uno dei nostri parchi nazionali! Siete pronti a visitare l’area orientale della Scozia?

Trasporti

Auto

Giorni

7

Miglia

396

Itinerario

Partendo da Edimburgo, il percorso segue la costa orientale fino ad Aberdeen prima di attraversare l’Aberdeenshire per poi raggiungere Elgin presso il Moray Speyside. Nelle fasi finali del viaggio entrerete nel Perthshire, prima di tornare nuovamente nella capitale.

In rilievo

Le attrazioni di Edimburgo, i villaggi di pescatori di East Neuk, St Andrews, la RRS Discovery, l’Abbazia di Arbroath, il Castello di Dunnottar, la Strathisla Distillery, The Hermitage

Aree coperte

The City of Edinburgh, Fife, Dundee& Angus, Aberdeen & Aberdeenshire, Moray Speyside, Perthshire

vedi percorso completo

Giorno 1

panoramica

Visitate i luoghi più famosi della capitale della Scozia

Edimburgo, la storica capitale della Scozia, vi affascinerà senza alcun dubbio. Potrete facilmente dedicare intere giornate alla scoperta delle sue numerose e straordinarie attrazioni, le sue gemme nascoste e la sua vivace scena culturale. Le tappe odierne vi faranno toccare con mano il carattere unico, il passato intrigante e il fascino smisurato di questa bellissima città.
  • Miglia

  • Km

  • Stop

  • Trasporti

    Autobus A piedi

Castello di Edimburgo

Non potrete certo non notare il Castello di Edimburgo, che domina la città dall’alto. Vi consigliamo di andarci quando apre, alle 9:30. Oltre a offrire una vista spettacolare sullo skyline, conserva i gioielli della corona scozzese e la Pietra del Destino. Durante la visita, scoprite la storia militare della Scozia presso il National War Museum e ammirate l’inquietante National War Memorial. Una volta visitato il castello, fate una passeggiata lungo il Royal Mile per ammirare questa famosa arteria stradale, costeggiata da una gamma variegata di negozi, pub, ristoranti e angoli storici. A metà percorso troverete anche la Cattedrale di Sant’Egidio, mentre all’altra estremità sorge il Palazzo di Holyroodhouse.

National Museum of Scotland

Il National Museum of Scotland non è solo uno spazio espositivo a ingresso gratuito che espone migliaia di oggetti incredibili, ma ha anche sede in un vero capolavoro architettonico che gli appassionati del design non dovrebbero perdersi. Ammirate il vasto spazio arioso della Grande Galleria prima di proseguire la visita nelle gallerie d'arte più recenti dedicate al design e alla scienza, dove troverete reperti disparati, dalla pecora Dolly, una meraviglia della genetica, agli abiti disegnati da Vivienne Westwood e dal compianto Alexander McQueen. Il museo organizza anche fantastiche mostre temporanee. È una vera miniera di oggetti preziosi!

Calton Hill e il National Monument

Edimburgo è una città da esplorare a piedi, e per i fotografi in erba o tutti coloro che desiderano ammirare il suo splendido paesaggio urbano, è giunto il momento di recarsi presso Calton Hill per godere dello splendido panorama alla luce persistente del tardo pomeriggio. Vedrete il National Monument, mentre gli amanti dell’arte potranno fare un salto alla Collective Gallery, una delle molte gallerie d’arte della città. In seguito, se la passeggiata vi ha stimolato l’appetito, potreste prendere il Lothian Bus numero 22 per Leith, una zona della città. È uno dei quartieri più alla moda nel Regno Unito e vanta due ristoranti premiati con stelle Michelin. In alternativa, fate una passeggiata lungo Princes Street o George Street verso il West End della città.

Real Mary King's Close

Se vi interessa scoprire un’altra attrazione in serata e saperne di più sulla storia della Old Town di Edimburgo, allora fate un giro presso il Real Mary King's Close. Non appena scendete sotto il Royal Mile farete un tuffo nel passato per scoprire un dedalo di vecchie strade e quartieri con abitazioni e botteghe del XVII secolo, dimenticati da centinaia di anni. Insieme agli affascinanti e dettagliati resoconti delle persone che occupavano quei vicoli, potreste sentire anche un paio di racconti agghiaccianti, una vera chicca per gli appassionati di storia o gli amanti del macabro! In alternativa, fate un’escursione all’insegna del soprannaturale per conoscere meglio il lato spettrale di Edimburgo.

Giorno 2

panoramica

Esplorate Fife e St Andrews

Lasciate Edimburgo e avventuratevi nel Regno di Fife, prendendo il Forth Road Bridge (fate attenzione alla particolare struttura del ponte sul Forth, patrimonio mondiale dell'UNESCO, e alla nuova costruzione del Queensferry Crossing). Seguite i cartelli turistici marroni che marcano la Fife Coastal Route per visitare gli spumeggianti litorali e i pittoreschi villaggi dell’East Neuk.
  • Miglia

  • Km

  • Stop

  • Trasporti

    Auto A piedi

St Andrews Cathedral

I villaggi dell'East Neuk di Fife

L'East Neuk è costituito da una manciata di caratteristici villaggi di pescatori nell’angolo a nord-est del Fife. Le sue curiose strade tortuose, gli antichi porti in pietra e le casupole imbiancate dei pescatori lo rendono un luogo ideale per fare una sosta, respirare l'aria di mare e magari sorseggiare una tonificante tazza di tè o caffè. A Pittenweem, fate un giro al molo per vedere le barche colorate che galleggiano sulle onde o fate una passeggiata fino a Cove Wynd per visitare la piccola Grotta di San Fillan, che si dice sia stata utilizzata dal santo come cappella nel VIII secolo. In alternativa, dirigetevi verso Anstruther per assaggiare i famosi fish and chips, prima di visitare lo Scottish Fisheries Museum della città. Qui potete salire a bordo del The Reaper, un’imbarcazione a vela di Fife per la pesca a strascico delle aringhe ritratta nella serie TV Outlander (l’imbarco è disponibile previo accordo).

West Sands e il centro di St Andrews

In seguito dirigetevi verso la splendida St Andrews, storica città universitaria. Per stimolare l’appetito prima dell’ora di pranzo, sgranchitevi le gambe con una passeggiata lungo l’estesa spiaggia pianeggiante di West Sands, resa famosa dal film storico-drammatico Momenti di gloria (1981). La sabbia di West Sands costeggia i campi da golf della città, decantati in tutto il mondo, e a poca distanza, in direzione sud, si trova il famoso Ponte Swilcan sull’Old Course. Fate un giro per le vie cittadine che pullulano di eleganti boutique, pub intimi, caffetterie e ristoranti; qui troverete anche l’antico campus universitario omonimo, la Cattedrale di St. Andrews e il Castello di St Andrews.

Eden Mill Distillery & Brewery

Se avete voglia di gustare una bevanda alcolica locale, perché non prenotate una visita nel tardo pomeriggio alla Eden Mill Distillery & Brewery, situata a soli  10 minuti in macchina dal centro di St Andrews? La distilleria produce birra artigianale, oltre a qualche barile di gin e Scotch, ed è quindi la destinazione perfetta per deliziare il palato. Forse vi innamorerete follemente del Love Gin, o vi godrete un’armonia di gusti mentre assaggiate la birra invecchiata nei barili di whisky (ma non dimenticate: è contro la legge bere e poi mettersi alla guida). Da Eden Mill, dirigetevi verso nord e prendete il Tay Bridge attraversando le onde argentee del fiume Tay in direzione di Dundee.

Giorno 3

panoramica

Alla scoperta di Dundee

Il terzo giorno del vostro viaggio è giunto il momento di scoprire le proposte uniche di Dundee, la quarta città scozzese per grandezza. Una Città UNESCO per il Design, Dundee è piccola ma fiorente, caratterizzata da interessanti sviluppi e un vivace panorama culturale. Vanta anche una storia affascinante e variegata che comprende produzione tessile, esplorazioni polari, giornalismo e marmellata d’arancia!
  • Miglia

  • Km

  • Stop

  • Trasporti

    Auto A piedi

The McManus, Dundee

RRS Discovery

Per la vostra prima tappa della giornata, dirigetevi al Discovery Point sulle rive del fiume Tay. Salite a bordo della RRS Discovery e apprenderete le perigliose e pionieristiche avventure del capitano Scott, il famoso esploratore polare che, con il suo intrepido equipaggio, perlustrò l’Antartide all’inizio del 1900. La nave Discovery fu la loro dimora per due rigidi inverni e oggi potete salirvi a bordo anche voi, mentre ascoltate i loro racconti e sentite quali avversità dovettero affrontare. Potrete ammirare anche eccellenti esposizioni di oggetti appartenuti a Scott e ai suoi uomini.

McManus: Dundee's Art Gallery & Museum

Dalla RRS Discovery, passando per il centro città, in 10 minuti potete raggiungere a piedi la McManus, che ospita la galleria d'arte e il museo di Dundee. Nelle sue otto gallerie disposte su due piani, espone un'incredibile gamma di artefatti e migliaia di oggetti provenienti da tutto il mondo, a testimonianza del ruolo chiave di Dundee nel commercio internazionale. Tra gli altri reperti, vedrete maschere cerimoniali tradizionali, cimeli Inuit e oggetti archeologici egizi. Troverete anche numerosi pezzi che raccontano di Dundee, della sua storia, del popolo e della sua cultura.

Broughty Ferry

Proprio alle porte di Dundee trovate il piacevole sobborgo di Broughty Ferry, contraddistinto da belle ville del XIX secolo, cottage di pescatori, incantevoli pub tradizionali e dalla sua posizione sul mare. Conosciuto localmente come “The Ferry”, vanta una spiaggia sabbiosa, ideale per una passeggiata, e lo storico Castello di Broughty Ferry, che ospita anche un museo dedicato per lo più alla storia locale. Concedetevi un gelato mentre girovagate per le strade o una bibita e uno spuntino in locali come la Fisherman's Tavern e l’Anchor Bar.

Dundee Contemporary Arts

Aperto giorno e notte, il Dundee Contemporary Arts si trova su Perth Road ed è un centro di cultura e stile. Visitatelo nel pomeriggio e ammirate le mostre di arte moderna e gli insoliti prodotti di design in vendita nel negozio. C'è anche un cinema, dove potete vedere le ultime novità, film classici e produzioni indipendenti, e Jute, un bar caffetteria alla moda e la destinazione ideale per una cena sofisticata. In serata potete gustarvi una cenetta prima di uno spettacolo al Dundee Rep Theatre o sorseggiare un aperitivo prima di provare un altro locale di Dundee per la cena.

Giorno 4

panoramica

Dirigetevi a nord verso Aberdeen

Seguite i cartelli turistici marroni che costeggiano l’Angus Coastal Route e trascorrete la giornata ammirando il variegato litorale della Scozia orientale, con le sue scogliere, le baie riparate e le città portuali. Sulla strada per Aberdeen, fate due soste per apprezzare le attrazioni storiche più spettacolari del paese: l’Abbazia di Arbroath e il Castello di Dunnottar.
  • Miglia

  • Km

  • Stop

  • Trasporti

    Auto A piedi

Abbazia di Arbroath

A 30 minuti di auto da Dundee vi troverete nel centro storico di Arbroath, dove si trova l’omonima abbazia. Fondata nel XII secolo, l'abbazia è ricordata nei libri di storia come il luogo in cui nel 1320 venne firmata la Dichiarazione di Abroath, che proclamava la Scozia una nazione indipendente. Esplorate le rovine della chiesa, l’ampio corpo di guardia e la casa dell'abate. In seguito, potete raggiungere a piedi l'antico porto e prendervi un tipico Smokie nel centro città, il tradizionale eglefino affumicato che è una famosa prelibatezza locale.

Castello di Dunnottar

Proseguite in direzione nord lungo la costa fino a raggiungere Stonehaven, dove troverete l’indimenticabile Castello di Dunnottar. Eretto su una punta rocciosa, questo rudere suggestivo sembra uscito da una favola. Nel corso della sua tumultuosa storia secolare, ospitò anche William Wallace e Maria Stuarda, due delle figure storiche più note della Scozia. In seguito potete esplorare le strade di Stonehaven, gustare le prelibatezze locali a base di pesce e frutti di mare o passeggiare sulla spiaggia.

Aberdeen

Godetevi una serata rilassante ad Aberdeen e gustatevi l’atmosfera unica che si respira in questa bella città. Potreste fare una passeggiata al vivace porto della città e cercare di scorgere i delfini residenti della baia da un punto di osservazione privilegiato sulla Torry Battery, oppure girovagare attorno al curioso Footdee (localmente noto anche come “Fittie”), un grazioso gruppo di case in un vecchio villaggio di pescatori. Nelle vicinanze si trova anche Silver Darling, un ristorante di pesce molto elegante, perfetto per una cena sontuosa. In alternativa, potreste esplorare il centro storico di Aberdeen, soffermandovi ad ammirare in particolare l’architettura del XVIII secolo dell’università cittadina. Quando avrete sviluppato un certo appetito, recatevi a Belmont Street: su questa strada e nella zona circostante troverete numerosi bar e ristoranti.

Giorno 5

panoramica

Spostatevi da Aberdeen a Elgin

Oggi potreste riservare la mattinata a uno o due eventi culturali di Aberdeen prima di avventurarvi nella bella campagna dell’Aberdeenshire, dove potreste scorgere uno dei numerosi castelli della regione, per poi raggiungere la città mercato di Elgin nella zona di Moray nelle Highlands.
  • Miglia

  • Km

  • Stop

  • Trasporti

    Auto A piedi

Aberdeen Maritime Museum

Osservando il porto di Aberdeen vi renderete conto dei motivi per cui questa è una delle città marittime più importanti della Scozia. Il luogo migliore per conoscere meglio l’industria di questa città e la sua storica relazione con il Mare del Nord è l’Aberdeen Maritime Museum. Attraverso gli oggetti, i dipinti, le mostre e gli allestimenti interattivi che vi sono esibiti potrete scoprire molte informazioni sui cantieri navali e sulla pesca ad Aberdeen, oltre all’affascinante storia dell’industria petrolifera del Mare del Nord.

Castello di Fraser

Lasciate la città e dirigetevi nell’entroterra, verso il Castello di Fraser. Come il Castello di Dunnottar, rientra nella serie di manieri che costituiscono l’itinerario dei castelli dell’Aberdeenshire. Risalente al XV secolo, è un ottimo esemplare di castello baronale scozzese. Esploratene le vaste sale, arredate con mobili dell’epoca e corredate di ritratti, prima di salire sulla torre per ammirare il panorama della tenuta circostante. All’esterno potrete ammirare i giardini o seguire uno dei numerosi sentieri alla scoperta del vasto parco.

Strathisla Distillery

Lungo il tragitto tra il Castello di Fraser e Elgin, fermatevi a vedere come si produce la bevanda più famosa dello Speyside, il whisky. Prenotate una visita a una distilleria e scoprire i segreti della produzione del whisky presso la bellissima Strathisla Distillery di Keith, che fornisce il whisky di malto usato in Chivas Regal. È una delle più antiche distillerie delle Highlands. Una guida vi mostrerà gli alambicchi e le attrezzature utilizzate mentre vi spiega il processo di produzione e vi porterà anche a vedere i tradizionali magazzini doganali. Alla conclusione del tour, avrete ovviamente l’opportunità di degustare il prodotto finito!

Elgin

Procedete fino a Elgin, la vostra prossima tappa. Potete passeggiare in giro per la città, passando da North College Street dove potrete ammirare le rovine della Cattedrale di Elgin, prima di gustare una cena informale presso un pub come il Drouthy Cobbler o indulgere in un pasto più sostanzioso presso uno dei numerosi ristoranti locali. Se è una bella serata, potreste raggiungere in auto le vicine spiagge sabbiose di Hopeman o Lossiemouth per ammirare il tramonto e passeggiare lungo il litorale prima di cenare presso una locanda di campagna, come la Duffus Inn.

Se desiderate allungare il percorso, perché non procedete verso occidente fino a Inverness? In alternativa, potreste anche continuare fino alla North Coast 500 prima di riprendere il viaggio verso sud e rientrare a Edimburgo.

Giorno 6

panoramica

Attraverso il Royal Deeside fino al Perthshire

Oggi trascorrete la mattina a Elgin prima di scendere a sud attraverso lo Speyside, patria della via del whisky di malto, e il Royal Deeside, una zona molto amata dai rappresentanti della famiglia reale britannica. Questa via panoramica vi consentirà anche di ammirare il maestoso Parco Nazionale dei Cairngorm, il cui paesaggio caratterizzato da imponenti montagne, fiumi impetuosi e lussureggianti foreste non mancherà di catturare la vostra immaginazione
  • Miglia

  • Km

  • Stop

  • Trasporti

    Auto A piedi

Centro visitatori del Johnstons of Elgin Cashmere

L’azienda Johnstons of Elgin, fondata nel 1797, è uno dei produttori più illustri di merci in lana e cashmere. Effettuate una visita gratuita dello stabilimento di Elgin, l'unico in Scozia a essere specializzato nella lavorazione del cashmere grezzo dalla fibra al prodotto finito. Il centro visitatori si trova nello splendido edificio nel cortile ed espone una mostra molto interessante che racconta la storia dell’azienda. Se desiderate acquistare alcuni prodotti in cachemire o lana da riportare in patria, soffermatevi nel negozio in loco, dove troverete molti esemplari di qualità prodotti da Johnston of Elgin.

Braemar

Imboccate la A941 per lasciare Elgin e attraversate il Moray Speyside prima di entrare nel Parco Nazionale dei Cairngorm. A Braemar potete scegliere di fermarvi per una breve sosta ed esplorare la strada principale o sgranchirvi un po’ le gambe avventurandovi nel Parco Nazionale. Se preferite optare per una tranquilla passeggiata circolare, seguite il tracciato del Queen's Drive e fiume Clunie che segue il fiume prima di sfociare nel Queen’s Drive, uno dei percorsi preferiti della regina Vittoria. In alternativa, se vi interessano i siti storici, visitate il Castello di Braemar. Braemar ospita anche il Braemar Gathering, un appuntamento con i giochi delle Highlands, che si svolge sempre il primo sabato di settembre e a cui assistono spesso anche membri della famiglia reale.

Pitlochry

Da Braemar, attraversate lo Spittal of Glenshee per raggiungere Pitlochry, dove vi fermerete per la notte. Pitlochry, uno dei punti di accesso delle Highlands, è un grazioso villaggio con diversi negozi e caffetterie, oltre a degli affascinanti musei e centri culturali tradizionali. Se avete tempo, vale la pena di visitare la Centrale elettrica e la diga di Pitlochry oltre alla vicina Fish Ladder, eretta per consentire la migrazione dei salmoni selvatici atlantici durante la loro risalita dei fiumi scozzesi. La centrale elettrica vanta un nuovo centro visitatori, dove potrete scoprire come venne costruita questa meraviglia dell’ingegneria e apprendere diverse informazioni sull’energia idroelettrica. Nei pressi di Pitlochry troverete anche una stupefacente golaboschiva, una bellezza naturale nota come il Passo di Killiecrankie, oltre all’incantevole Castello di Blair e giardini.

Giorno 7

panoramica

Viaggio da Pitlochry a Edimburgo

Oggi vi sposterete verso sud partendo dal Perthshire, nelle Highlands, e ammirerete una delle bellezze naturali più apprezzate del paese, prima di fermarvi nella città di Perth, attraversata dal fiume Tay. Esplorate le strade della città e dedicate un po’ di tempo al Black Watch Museum, dove potrete scoprire l’affascinante storia del primo reggimento scozzese delle Highlands.
  • Miglia

  • Km

  • Stop

  • Trasporti

    Auto A piedi

The Hermitage

Dunkeld, sede dell’Hermitage, giace a soli 20 minuti di auto da Pitlochry. Questo magnifico sito boschivo risale al XVIII secolo ed è ora gestito dal National Trust for Scotland. Con i suoi alberi ad alto fusto e le sue cascate scroscianti, è una delle destinazioni preferite di escursionisti e fotografi. Seguite i sentieri lungo le rive del fiume Braan. Mentre camminate, prestate attenzione e potreste scorgere varie attrazioni artificiali, tra cui un totem con disegni Pitti e Squamish, oltre alla Ossian’s Hall, un capriccio architettonico che sovrasta le cascate di Black Linn.

Castello e Museo di Black Watch

Entrate nel Castello di Balhousie ed esplorate il museo per scoprire l’affascinante storia del Reggimento Blackwatch, che risale al 1725. Osservando una serie di oggetti e cimeli, tra cui uniformi, fotografie, diari, opere d'arte, medaglie, armi e kit militari, guardando dei filmati e ascoltando i racconti personali di alcuni dei suoi membri, scoprirete la storia del reggimento e ne rivivrete i momenti più drammatici. Successivamente potreste visitare il Perth Museum and Art Gallery o perlustrare le strade del centro. In alternativa, lasciatevi incantare dallo splendore del vicino Palazzo di Scone, il famoso luogo di incoronazione dei re scozzesi.

Edimburgo

Da Perth dirigetevi in direzione sud verso Edimburgo, riattraversando il Forth Road Bridge. Se desiderate allungare il viaggio, ci sono altre splendide destinazioni a breve distanza dalla capitale, come la bellissima cittadina marittima di North Berwick nell’East Lothian, o la panoramica regione delle Scottish Borders, ora accessibile in treno grazie alla Borders Railway. Potreste anche dedicare qualche giorno in più a esplorare Edimburgo, visitandone gli ottimi musei, gallerie e luoghi di interesse culturale, oppure effettuando tour; in alternativa potreste anche trascorrere un rilassante pomeriggio in un allegro pub tradizionale. Dopotutto, sono stati sette giorni molto intensi!

Se siete ansiosi di visitare l’altra parte del paese, potreste seguire il nostro itinerario di sette giorni nella Scozia occidentale e godervi un’incredibile avventura di due settimane sulle strade scozzesi!

Riepilogo

Politica sui cookie

VisitScotland utilizza cookies per migliorare l'esperienza dell'utente sul nostro sito. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Si prega di leggere la nostra nuova politica sulla privacy e sui cookie per ulteriori informazioni.