Consigli sul Coronavirus (COVID-19). Da ora potrete fare una ricerca sul nostro sito internet e leggere la lista dei business che hanno riaperto e che fanno parte del Good to Go Scheme. Consultando la nostra pagina web potrete trovare maggiori informazioni su come visitare la Scozia durante il Covid19.

Il Blog

DRAMCESTORS – I PADRI DEL WHISKY! LE REGIONI DEL WHISKY E LE SUE ORIGINI

Mentre scegli il tuo whisky preferito, ti sei mai chiesto da dove provenga e quale sia la sua storia? Ogni bicchiere di whisky può raccontarti una storia affascinante. Un buon whisky evoca il luogo in cui è stato realizzato, il clima e persino le persone che vi abitano. Dalle isole spazzate dal vento della costa occidentale alle valli fertili degli altopiani del nord, il whisky è legato alla storia della Scozia.

Attualmente la Scotch Whisky Association divide la Scozia in Cinque regioni – e a prima vista queste regioni forniscono una guida utile per capire il carattere del tuo whisky. I malti dell’isola di Islay sono affumicati e torbati, i malti dello Speyside sono dolci e fruttati, i malti delle Lowland scozzesi invece sono leggeri e asciutti. Ma in effetti, le linee sono sfocate e troverai spesso valori anomali che non si adattano del tutto al profilo aromatico regionale. Tuttavia, un tour delle regioni del whisky ti darà un’ottima idea del variegato mondo dietro la produzione di whisky in Scozia.

E per quanto riguarda The Dramcestors – I padri del whisky? Loro chi sono? Beh, per divertirci un po’ abbiamo abbinato ogni regione del whisky a una famiglia scozzese associata a quella zona. Forse ci sei anche tu sulla lista!

RESTRIZIONI DA COVID-19

La Scozia ora utilizza un sistema Covid-19 a 5 livelli su base locale. Ciò significa che le aree ammistrative della Scozia avranno restrizioni diverse fra di loro.

Scopri a quale livello si trova ogni area e informati sulle nuove restrizioni Covid-19 per pianificare e prenotare in anticipo il tuo viaggio. È possibile trovare qui le attività commerciali aperte e quelle che partecipano al programma Good to Go che hanno realizzato una valutazione dei rischi COVID-19.

LA REGIONE DELLO SPEYSIDE

La regione dello Speyside, nel nord-est della Scozia, è dove le colline incontrano foreste di pini e distillerie raggruppate lungo le acque cristalline del fiume Spey. Luogo sacro per gli amanti del whisky, lo Speyside è il cuore della produzione di whisky in Scozia. I malti che troverai qui sono fruttati, fragranti, sofisticati e generalmente non torbati. I whisky dello Speyside sono spesso conservati in botti di sherry, da qui il loro profilo aromatico più dolce.

Lo Speyside si è fatto un nome nel XIX secolo quando l’Excise Act del 1823 ridusse i dazi sulla distillazione del whisky e così iniziò un vero e proprio boom del whisky nella regione. Nomi come Glenlivet e Alberlour sono ancora popolari oggi e circa due terzi della produzione di whisky in Scozia si colloca nello Speyside.

Clan e famiglie associati alla regione dello Speyside: Grant, Gordon, Dunbar, Fraser, Mcintosh, Macgillivray, MacBain, Macpherson.

LE HIGHLAND – GLI ALTOPIANI DEL NORD

Questo territorio remoto e diversificato si estende nel nord della Scozia e nelle iconiche isole della costa occidentale. I whisky delle Highland rappresentano un’ampia varietà di sapori e stili, dai malti più leggeri come il Glen Ord ai malti costieri salati come l’Old Pulteney e l’Oban.

Con le sue profonde valli, i laghi scintillanti e le montagne imponenti, le Highlands non sono sempre state il posto migliore per coltivare l’orzo. Ciò portò allo sviluppo di alambicchi più piccoli che consentirono la produzione di alcol più oleosi e pesanti. Il whisky che ne risulta è spesso più ricco e ovviamente più aromatizzato rispetto ai suoi omologhi delle Lowland scozzesi.

Clan e famiglie associati alle Highland: Ross, Mackenzie, Sutherland, MacLeod, Mackinnon, MacPherson, Murray, McGregor, Robertson, Hamilton, MacLean, Macdonald.

LA CITTÀ DI CAMPBELTOWN

Campbeltown è la città principale nella remota e splendida penisola del Kintyre, nell’ovest della regione dell’Argyll. La posizione costiera della città contribuisce a plasmare le caratteristiche dei suoi whisky e i malti prodotti qui sono molto diversi dai classici whisky provenienti dallo Speyside. Al naso si percepiscono note di sale marino e al palato un sapore salmastro, ma anche note di fumo, frutta, vaniglia e toffee abbracciano i diversi malti della città di Campbeltown.

Stretta tra le isole di Islay e Arran, Campbeltown ha da sempre avuto un buon accesso al carbone e all’orzo locali e nel periodo di suo massimo splendore circa 30 distillerie erano presenti ed operative in città. Oggi ne sono rimaste solo tre, tra cui la distilleria dell’amatissimo Springbank.

Clan e famiglie associati a Campbeltown: Macdonald, Campbell, Mcallister.

L’ISOLA DI ISLAY

Islay, la più meridionale delle Ebridi interne è sede di nove distillerie, ed è considerata l’isola del whisky della Scozia. Considerata una delle culle della distillazione del whisky in Scozia, l’isola ha tutti gli ingredienti giusti per creare e produrre un ottimo whisky. Il carburante è abbondante in forma di torba, c’è un terreno eccellente per la coltivazione dell’orzo e non c’è carenza di acqua pura proveniente dai sui fiumi e laghi. L’isola è famosa per i suoi whisky con un retrogusto torbato e affumicato.

Whisky come il Laphroaig, il Bowmore e il Lagavulin sono tra i nomi più famosi del settore e viaggiare verso l’isola è una specie di pellegrinaggio per gli amanti del whisky. Le cose non sono cambiate molto sull’isola di Islay nel corso degli anni e molti residenti sono ancora coinvolti nella produzione di whisky.

Clan e famiglie associati all’isola di Islay: Macdonald, Macbrayne, Mackay, Macfarquhar.

LE LOWLAND SCOZZESI

La storia dello scontro tra il metodo di dstillazione delle Lowland scozzesi contro quello delle Highland è parte integrante della storia del whisky e in maniera più ampia della storia della Scozia. Storicamente, le Lowland avevano mercati commerciali più grandi che erano visti come maturi per il “saccheggio” da parte degli Highlanders opportunistici: una rivalità secolare! Famosi per i malti delicati a tripla distillazione e con note di erba, zenzero, cannella e toffee, i malti delle Lowland scozzesi a volte vengono trascurati.

Ci sono solo poche distillerie nelle Lowland scozzesi oggigiorno, mentre una volta ce n’erano molte di più. Ma nomi come Glenkinchie e Auchentoshan si distinguono tra i loro più famosi vicini del nord.

Clan e famigli associati alle Lowland scozzesi: Maxwell, Johnstone, Stewart, Cockburn.

Sei interessato a saperne di più sul whisky? Puoi sfogliare la nostra Mappa del Whisky per saperne di più sulle distillerie scozzesi e forse anche fare un tour dietro le quinte della produzione del whisky. E se vuoi saperne di più sulla storia degli scozzesi, vai alla nostra pagina dedicata ad Ancestry (Ascendenza e Antenati). Salute! – Slàinte!

 

Comments